Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Blog Archive

Archivio Reale


Ciao a tutti,

Sono sicuro che alcuni di voi di voi hanno subito del bullismo da adolescenti, in qualche forma e in una certa misura. Sono sicuro che ormai avete superato le lacrime e la vergogna e la rabbia che vi ha causato. Sono sicuro che avete perdonato coloro che vi hanno tormentato e reso la vostra vita una miseria. Sono sicuro che tutti voi siete in un posto molto migliore ora. Sono sicuro che tutti voi avete trovato l'amore e la felicità che sembrava così impossibile da raggiungere quando eravate spinti a terra.
Sono sicuro che la sofferenza ha contribuito a rendervi gli individui compassionevoli che siete oggi.
So che là fuori, un adolescente LGBTQ è disperato e vuole porre fine alla sua sofferenza. So che là fuori, un adolescente LGBTQ sente di non poter parlare con nessuno. So che là fuori, un adolescente LGBTQ preferisce morire piuttosto che vivere.
Quell'adolescente potrebbe essere uno dei nostri figli.So che questo deve finire.

Grazie al Trevor Project


Q.

Nota: "LGBTQ" sta per Lesbian, Gay, Bisexual, Transgender, Questioning youth.

3 comments:

Pepello said...

No, no: io non perdono coloro che mi hanno tormentato e reso la mia vita una miseria, assolutamente no. Ci mancherebbe che adesso gli facessi anche un sorriso! E il fatto che lo abbiano fatto per ignoranza non è un'attenuante: ci sono milioni di individui che soffrono per colpa loro (siamo milioni di individui che hanno sofferto per colpa loro). Io non li perdono, vorrei tanto poterli stigmatizzare e appendergli sulla schiena un cappello grosso così: "I miei pregiudizi hanno piagato le vite altrui".

The Queenfather said...

Pepello, prima di tutto grazie di aver letto e commentato... La mia era una provocazione diretta a tutti coloro che, come me, hanno perso anni della loro adolescenza in una stanza, nascondendosi dal ridicolo che veniva loro buttato addosso dalla gente. Anche io non posso perdonare chi mi ha privato di quelli che avrebbero dovuto essere gli anni più significativi della mia vita.... Proprio per questo capisco quello che tanti adolescenti stanno passando in questo momento. Proprio per questo ho voluto fare del sarcasmo sul perdono. Un perdono che non può arrivare, che non basta a rimarginare le ferite che ci posrtiamo dentro e che scegliamo di ignorare per andare avanti.
Pepello, sono come te. Per questo, per chi sta soffrendo come abbiamo sofferto noi, il Trevor Project tende una mano. Per chi non ha la fortuna di poter guardarsi indietro come io e te, ma vuole solo farla finita, adesso....

Grazie ancora!

Q

Silvia said...

Sai,io li ho perdonati per quello che hanno fatto a me ...
Dicevano che ero da rinchiudere e ho incontrato 10 persone che mi hanno apprezzato per ognuno di loro, ora studio medicina e salvo vite su un ambulanza...

Ma non potrò mai perdonarli per quello che hanno fatto alle mie amiche,una l'ho persa di vista ma l'altra è la mia migliore amica e l'ho vista stare male,ho avuto il terrore di perderla per sempre,l'ho accompagnata nella discesa e nella risalita verso la luce,nella mia più totale inadeguatezza e impotenza.
Mi sento colpevole di non aver fatto abbastanza per difenderle,di non aver tirato fuori più violenza,di non aver lottato abbastanza per proteggerle,io che avevo più forza di loro...
Quindi non posso perdonare loro, forse perchè non riesco a perdonare me...
e lo vorrei,perchè odiarli è come dargli soddisfazione,è dargli la vittoria ma non ci riesco...
sono passati 4 anni ma se li rivedessi e mi chiamassero ancora con quel soprannome gli spaccherei il naso...
Forse devo aspettare 1 altro po'...