Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Blog Archive

Archivio Reale


                                                                               (Read This in English)


Beh? Cosa sono quelle faccette sorprese?
Credevate che avrei lasciato passare la De Nicolò così, senza neanche una bastonata (di Prada!) sugli stinchi, visibilmente unti di margarina?
Ma allora non mi conoscete bene....
No dico, questa è stata anche invitata in TV a parlare del suo universo capovolto dove la disonestà, la cupidigia (ma come parlo?), la zoccolaggine più estrema, diventano virtù. Diventano le chiavi d’oro (di Gucci!) che aprono le sfolgoranti porte del successo, e io dovrei ‘far pippa’ come diciamo a Roma?

Prima digeritevi questo filmato ( ...e notate i suddetti stinchi...), che poi la smontiamo:


E no eh...
A parte il fatto che tutto quello che Terry dice (la chiamo per nome perchè tanto non è che  trattasi di signora rispettabile... Non mi viene di darle del lei, abbiate pazienza...), lo dice con una flemma ed un accento che le darei fuoco ai capelli con la fiamma ossidrica (di Chanel!), giusto per scuoterla un po’, ma la cosa veramente spaventosa è che parte di quello che dice è vero.
L’Italia gira anche così.
“Con l’onestà non fai grossi numeri...” (maddai!? però dormi bene la notte... Visto che occhiaie che ha la tipa? Di Fendi!)
“La bellezza ha un prezzo e va pagata...” (Verissimo! Lo dicono anche gli allevatori di mucche da concorso quando vanno a vendere alla fiera del bestiame...)
“Una bella donna, deve potersi vendere, se lo vuole fare...” ( leggi: “Una donna con l’indole della puttana, dovrebbe poter mettere in pratica il suo talento...” E qui non ci piove, fai come vuoi, basta che non mi sbatti le tette sul parabrezza della macchina quando ti vedo per strada e che non rompi i coglioni a mio marito...). 
“Qualunque donna per strada, se le chiedi di andare da Silvio ci va anche a piedi... Anche di corsa...” (ovviamente dove abita Terry, sono tutte mignotte che corrono per strada, come tante formiche impazzite, ed a nominar loro Silvio, si mettono in fila e corrono verso Palazzo Grazioli....Può essere no?).

Ma di che bellezza parlavi?

“Se sei racchia, se fai shhhkifo (lei lo dice così...), stattene a casa...” (ovviamente il mondo femminile in Italia è diviso in due: le bellone a fare le puttane e le racchie a casa a pelar patate...).
Non mi soffermo su tutte le cose che ha detto, perchè alla fine non è che abbia parlato di fantascienza. 
Ha esposto quell’universo di veline, champagne, macchine lussuose, corruzione, droga, mazzette e prostituzione che ci entra in casa ogni giorno attraverso la TV.
Dai, in TV non si vede altro che tette, tette, Belen, tette, Belen e tette, veline,veline, Ruby, Silvio e ogni tanto Ratzinger. 
Stanno mettendo le tette pure al televisore per essere sicuri che lo guardiate più a lungo.

Terry ha avuto lo stomaco ( leggi: faccia di culo ) di esporre un tipo di realtà che in Italia ha radici profonde ed estese, attraverso la politica, l’imprenditoria, la religione, la cultura stessa.
Con il suo bel vestito da duemila euro, il flute di champagne, la manicure costosa, i gioielli vistosi, la messa in piega, gli stinchi lucidati col grasso del prosciutto, e tutti i brilluccichini in faccia che neanche la avessero presa a sberle con un albero di Natale (di Dior!), Terry De Nicolò è lucida e consapevole di essere quello che è: una ragazza non del tutto spiacevole agli occhi che ha scelto quale fosse la parte migliore di sè per andare avanti nella vita e fare carriera. 
La ha trovata in mezzo alle gambe e non si è più fermata. 


Fresca...


Perchè la bellezza è un bene che non tutti posseggono, ma anche il cervello e il cuore. Per sua sfortuna, Terry si ritrova a dover usare il bene più caduco, e prima o poi, quando nessuno la vorrà più scopare, la sua vita finirà.
Allora si renderà conto di quanto duri siano gli anni della pecora, di quanto sia freddo il mondo senza l’affetto di quelle persone che hai venduto per strada, abbagliata dalle luci di Palazzo Grazioli e soprattutto di quanto la sua vagina sia logora, almeno quanto la sua anima.
Ma quello le si legge già in faccia. 
Devo ammettere che sentirmi sventolare tutte ‘ste osservazioni, come se fossero dogmi sociali, mi ha fatto profondamente schifo.
Soprattutto se penso a quante volte ho letto che in Italia siamo noi omosessuali a rappresentare un attentato alla moralità pubblica.
Scusate, ma di quale moralità stiamo parlando? No perchè con esponenti del calibro di Terry La Zoccola mi sa che da noi froci avete solo da imparare qualcosa.... E guardate che volutamente mi metto così in basso da paragonarmi a lei. Non dovrei ricorrere a questi stratagemmi per risollevare la mia immagine di gay, ma volevo fare il punto della situazione.
La TV censura un intero episodio di ‘Un Ciclone in Convento’ perchè si incentrava su un matrimonio omosessuale, però Terry La Porca viene intervistata e commentata in abbondanza.
Cosa volete che i vostri figli imparino? Che due persone dello stesso sesso hanno il diritto di amarsi, sposarsi ed avere una famiglia, o che una mignotta di lusso possa pontificare e dare spettacolo di se e di tutta la sua bassezza morale?
Chi volete premiare? Chi ama onestamente, o chi guadagna immoralmente?
È dura da decidere dite? Allora mi sa che avete già deciso.
E poveri voi.
QF x

13 comments:

naza said...

il punto è che ormai in tv passano solo queste cose qua...che Terry la triste sia convinta di avere l'autorevolezza di regalarci le sue perle di saggezza su come va la vita, a me onestamente interessa poco...ma che i miei figli ormai usino la parola escort con disinvoltura, perchè la sera a cena si guarda il telegiornale, comincia a darmi fastidio. anche se quello che cerchiamo di insegnargli è diametralmente opposto a questo mondo di lustrini di plastica, cresceranno credendo che il mondo comunque gira così. e credere che la maggior parte della gente sia così gretta e ...stupida fondamentalmente...non è un bel modo di crescere. ti disillude. ti insinua l'idea che comportandosi in maniera diversa, nella vita avrai poco successo e poca felicità...e invece non è così. dopo che Pietro (3 anni) ieri sera a tavola se n'è uscito con 'Berlusconi se ne deve andare a casa perchè va con le escort!!), mentre passava una delle tante notizie sul nostro caro primo ministro a tg24, ho seriamente riflettuto sul fatto che è meglio se spengo la tv e le notizie me le vado a cercare sui giornali -.-
per fortuna che c'è la rete, luogo in cui, se vuoi, persone che dicono e fanno cose intelligenti, divertenti, creative..ecc, si trovano...e possono avere visibilità.
ps. come sempre il tuo post mi ha fatto piegare dal ridere!! :)

BNC said...

Queen questo post merita condivisione totale...vado di FB e Twitter subito

Owl said...

Io ho già abbondantemente dato fondo allo sconforto, l'altro giorno in un post. La cosa che mi ha fatto più schifo è che mentre parlava riconoscevo quei pezzi d'Italia. Perchè oltre all'indignazione c'è tutta una parte di gente che non condivide ma tacitamente accetta.

Silvia said...

Grazie tesoro, la tua critica alla puttana mi ha fatto stare meglio.
io studio medicina e sentire il mio futuro lavoro paragonato al suo puttaneggiare [no,non è manco una prostituta professionista, la professionista non parla male dei clienti anche se pagano poco.]mi aveva un tantinello dato la nausea.

P.S. Se potessimo scambiare tutte ste troiette da 2 soldi per coppie come te e tuo marito, magari con pargolo a seguito, sicuramente questo paese sarebbe molto migliore.
La tolleranza al posto della volgarità...

Nuvole Gialle said...

Penso che negli ultimi vent'anni sia stato messo in atto un progetto subdolo e profondissimo di radicalizzazione di un certo modo d'essere oggi diventato tristemente prassi. Per anni si è sottovalutato il potere della standardizzazione della comunicazione che ha portato al pensiero unico. E ora son tutti cavoli nostri. Per fare carriera non conta più la passione, partire dal basso, rimboccarsi le maniche. Chi crede ancora nel principio dell'impegno è un/una pazzo/a.
"La Terry ha capito tutto!" dicono molti.
Io non ci sto. Non voglio. Per me, persona dotata di cervello, braccia forti, gambe storte, incapace di andare in giro coi tacchi, spesso goffa, ma con voglia di fare.
E per mia figlia.
Insieme dovremo fare i conti con quel modello e già tremo.

Hai ragione, Marco. Mi fa schifo questo paese che preferisce divulgare le parole di una Puttana e censura una puntata di una fiction che parla dell'Amore tra due persone e che sarebbe servito a educare un po' di più all'Amore vero, disinteressato, consapevole. Molto spesso ancora più forte di quello etero filtrato dai condizionamenti della società bigotta di questo povero, triste, piccolo paese.

Lenny said...

quoto tutto quello che hai detto ma aggiungo che ( per fortuna ) terry è terry, ma là fuori ci sono le francesche, le cinzie, le valentine, alessandre...che sono donne e non puttane.
che lavorano sodo, che studiano, che hanno figli e che a palazzo grazioli ci vanno di corsa, ma con una spranga in mano....

la tina said...

qf, terry fa il suo lavoro. cioè aprire in questo caso la bocca e non le gambe e dar fondo a quel poco che possiede, ignoranza, bassezza morale, stupidità. ci stupiamo? eppure qualcuno che la sente parlare e pensa "beata lei" c'è.
io temo le serate in discoteca che le organizzeranno presto, così come hanno fatto con ruby. e mi fanno paura quelli che ci andranno, pagando fior di soldi per vedere 'sta faccia da mignotta convinta di essere fica - scusa la raffinatezza, chanel!

PAMEN said...

Marco mi commuove la tua incazzatura
e hai ragione al 1000%
ma ti rendo conto che è una povera zoccoletta ignorante pure brutta?

tu non devi farti insegnare la morale da nessuno,
la tua famiglia non può nemmeno essere citata vicino al nome di questa qua o paragonata a questo schifo...

Lucy Van Saint said...

“La bellezza ha un prezzo e va pagata...” io direi che casomai la zoccolaggine ha un prezzo e va pagata. La bellezza, quella vera, è tutt'altra cosa. E tra l'altro sta qua è anche piuttosto cessa. Ndo la vede tutta sta bellezza?

Lucy Van Saint said...

Tra l'altro io lavoro in tv, dietro le quinte. E di tutta sta cacca ne vedo fin troppa ogni giorno.
La cosa che piu' mi fa incazzare è che danno un cattivo esempio alle nuove generazioni secondo cui o mostri il culo o col cavolo che hai successo.
Qua di belle ragazze non zoccole è pieno ma nessuno lo dice.

dabogirl said...

guarda, io sto schieratissima sul matrimonio omosessuale. Però da quel che ho letto la puntata del ciclone in convento era proprio una boiata: un matrimonio omosessuale in una chiesa cattolica? Ma mica è una serie di fantascienza.

The Queen Father said...

Dabo, non mi sembra comunque un buon motivo per cannarla. Dopo tutto cosa è rimasto di vero in TV? Ormai neanche i notiziari ti dicono più come stanno veramente le cose.... Una puntata del genere avrebbe fatto sorridere molti, avrebbe dato modo alla gente di vedere come potrebbero essere le cose se ci si liberasse di tanti preconcetti che accettiamo pigramente perché pensare con l a nostra testa è diventato troppo...

QF xxx

dabogirl said...

see ciao, avrebbe causato le ire di tantissimi pseudocattolici e cattolici veri... comunque il problema sono le varie zoccolone che vincono sempre.