Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Blog Archive

Archivio Reale


Avete mai delle giornate in cui sentite che siete 'voi contro il mondo'? 
No, dico, sul serio.... 
Vi svegliate, arrancate verso il bagno col nano aggrappato ad una gamba, cercando di soffocare la voce insistente che vi grida dal basso perchè vuole il trenino che nottetempo si è portato nel vostro lettone e che vi si è conficcato tra le chiappe tutta la notte, vi guardate allo specchio e notate che avete dei pori grandi come i sottotazza del bar.

Le occhiaie sono munite di maniglia e borchie ed avete i capelli appiccicati al cranio solo da una parte della testa mentre dall’altra sono sparati come se vi foste pettinati coi petardi.
Cercate ovunque ma trovate una sola ciabatta e, una volta di sotto, scoprite di aver lasciato la porta del surgelatore aperta e c’è Venezia in cucina.

Il caffè è finito, la bottiglia del latte è diventata un ricettacolo di flora e fauna e la prima telefonata che ricevete mentre cercate di mandare giù una tazzina di acqua sporca è vostra madre che decide di litigare in diretta telefonica con vostro padre e cerca supporto morale mentre sbraita.

Su Facebook il bullismo virtuale di due 'amici' vi mette al rogo come insensibile ed ignorante.
Poi vi cancellano dalla lista dei contatti e vi fanno le imboscate nella inbox dicendovi quello che dovreste dire e fare per redimervi dalla vostra vergognosa immagine di stronzo.

Son giornate così che mi squoiano vivo.
Son giornate così che mi sento come se mi fossi ustionato al sole e solamente a sfiorarmi mi fate  male e mi fate incazzare.
E tutto mi soffoca, tutto mi sta stretto, tutto mi sembra troppo.
Son giornate così.

Allora, invece di piangermi addosso e cercare di convincere il mondo che non sono una persona cattiva e che ho i miei motivi per quello che dico e per come lo dico, mi riconsolo con i fuochi d'artificio ed aspetto domani.

Tanto le occhiaie non dureranno per sempre ed alcune persone possono sparire dalle nostre vite con un misero click...


















6 comments:

Stefy said...

Mio marito le chiama "le scimmie urlatrici" Sono quelle che si insinuano nel cervello di certe persone impedendogli di pensare...
Vedila così ne hai persi 2 ma guarda che meraviglia di ragazza ti sei pescato ^__^ Vedrai che il caffè di domani sarà buonissimo!!!

seya said...

Ciao! Sono nuova del blog e mi sto appassionando! Sì, comunque, queste giornate mi capitano anche spesso...sono le giornate in cui mordo tutto e tutti e mi chiudo in un silenzio tombale.
Però sono anche le giornate in cui mi rendo conto che chi mi vuole bene, sa prendermi anche se con le pinze, e a volte, farmi addirittura sorridere!


Seya

The Queen Father said...

@Stefy e Seya.... Avete ragione.... Peccato che riesco a mettere le cose in prospettiva solo dopo un po' di tempo....
Non è piacevole quando si viene additati come i bastardi della situazione, per una questione del tutto imbecille oltretutto.
Ma io son così, ho le mie opinioni e le mie idee e sono spesso senza filtro.
Allora o non te le fumi o te le fumi tossendo.

Grazie di essere passate da queste parti!

TQF xxx

P.S.
Seya, leggiti il mio diario... Ti farà più luce sul personaggio.... ;0)

Amedeo said...

E c'è da chiedere?! Ne abbiamo tutt* di giornate così, ahimè. Passano pure quelle, stai tranquillo.
Passano pure gli stronzi - difficile che restino attaccati al water, prima o poi scivolano.
Ma lasciami capire una cosa (scusa, non ho ancora letto tutto di te): tu non lavori più? Voglio dire: non svolgi più una professione che ti porti ad uscire di casa per qualche ora almeno? SEcondo me farebbe bene mica poco, sai? A me salva sempre la pelle!

Chiara said...

Frigo che si sbrina spontaneamente: celo (al ritorno da vacanze dimmerda)
Nano appeso alla gamba anche in bagno: celo (anzi due, uno per gamba)
Litigi al telefono: celo
"Amici" nervosetti su FB: celo
Fuochi d'artificio: MANCA!!!!
Giornate così fanno incazzarissimo ma passano. Ti stiamo aspettando tutti al di qua del tunnel (vedi quella lucina stroboscopica con scritto "asilo a gennaio"?) con una damigiana di mojito. Baciuz!

Nina said...

T'ho letto ora...somiglia un po' al mio di umore di ieri, quello denominato "Mi rode il culo"! Quello che solo la grattuggia, o una spazzola d'acciaio, per intenderci.
E allora siamo in ottima compagnia no?!! :D

Damigiane d'alcol si si siiiii XD