Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Search

Loading...

Blog Archive

Archivio Reale




Beh? Cosa sono quelle facce lunghe?
Lo so che avete alzato tutti il gomito recentemente ed ora vi sentite uno schifo cosmico...
Vi vedo sa? Tutti inginocchiati a pregare e scrivere lettere d’amore alle vostre suocere dopo aver ripetutamente tentato di metter loro il Guttalax nell’arrosto di Natale.... 
Tutti contriti e pentiti e pieni di buoni propositi per il nuovo anno, tutti fissati con i gufi Maya secondo i quali tra un anno a quest’ora saremo tutti polverizzati nell’universo con una gigantesca apocalittica scorreggia.
Che poi, scusate eh, ma se la storia ci serve bene e ci insegna qualcosa, ‘sti Maya non è che poi fossero delle volpi.
Voglio dire, qualcuno di loro si è preso la briga di creare un calendario lungo come la fila per i saldi da Ikea (ed oltre...) e tra un baktun ed un katun ( se non avete idea di cosa io stia parlando andatevi a fare un giretto su google, giusto per non morire ignoranti...) predire tutti i casini che hanno avuto luogo sul pianeta, EPPURE non si sono accorti che regalare lingotti d’oro ai conquistadores in cambio di perline di vetro colorate era una gran cazzata.... Eddai su....






In ogni caso, prendete il tizio che se ne è uscito con l’idea del calendario....  A me sembra di vederlo.... Bassetto, tutto moro coi capelli piastrati nero-blu ed un mazzo di piumette colorate in testa (vabbè una matta...), seduto su una stuoia, all’ombra, che scrive e scrive e scrive.... 
“Allora, aspé.... Dunque, ‘Grande Pestilenza in Europa’ ce l’ho messa..... il ‘Grande Fuoco di Londra’ pure..... Aspè.... Emh.... Poi, guerra, guerra, guerra.... AH! ‘Guerra di Secessione’, ‘Rivoluzione Francese’, poi ‘Prima Guerra Mondiale’, poi la ‘Seconda Guerra Mondiale’.... Poi aspetta un secondo eh..... Ah! Sì! Le ‘Torri Gemelle’ ed il ‘Crollo Economico dell’Occidente’..... E poi....”
“KUKULCAN! Ma insomma! Quante volte ti devo chiamare! È pronto il pranzo! Raccogli un paio di pannocchie e sbrigati che la nana ha cagato per terra e dopo devo andare a Yoga con le amiche.... Se mi fai far tardi, stavolta giuro che dò il tuo nome ai sacerdoti per il sacrificio umano del mese...”
“Arrivo amó..... Vabbè, il calendario finisce qui.... 21-12-12.... Poi magari continuo, se riesco a far addormentare i nani dopo pranzo......”
Suppongo che quei nanetti non ci pensavano nemmeno ad addormentarsi. 
Ecco come nasce il panico di un calendario incompleto.
O forse Kukulcan si è semplicemente rotto i coglioni di scrivere 
“Masticazzi....Tanto chi ci crede a ‘ste boiate?”
Si sarà detto. 
Un po’ come tanti di noi ogni volta che cerchiamo ispirazione per un nuovo post sul nostro blog.



Dai che non finisce niente.... Secondo me prima o poi troveranno la seconda parte del calendario con tutti gli altri avvenimenti prossimi futuri. 
Ma anche no, ma che ci frega?
Non ci saranno esplosioni e deflagrazioni cosmiche, non ci sarà bisogno di impanicarsi (‘Cazzo! Che mi metto per la fine del mondo? Certo che andare all’inferno in poliestere.... Che figura....’) né tantomeno di smettere di pagare il mutuo e farsi il 2013 come senza tetto.
Però, fatevelo dire, se proprio vogliamo cogliere l’occasione per cambiare qualcosa in vista della fine imminente, iniziamo col cambiare il modo in cui vediamo noi stessi e gli altri.
Vorrei augurarvi tutta la felicità del mondo, ma sapete cosa penso? Che la felicità non arriva alla porta come un bel pacco postale, la felicità non dipende da quello che avete o non avete, ma da quello che pensate!
La felicità è una questione di atteggiamento, non di circostanze!
Quindi vi auguro di essere più realisti nelle vostre aspettative, nei vostri sogni, che fanno sempre bene, ma che non possono diventare ciò che ci impedisce di goderci il quotidiano.
Vi auguro di poter sempre avere il lusso di un paio di braccia intorno alle spalle quando più ne avete bisogno e di potervi sempre guardare allo specchio ed essere fieri di ciò che vedete.
Maya o non Maya, facciamo sì che questo nuovo anno segni non la fine, ma l’inizio di qualcosa che coltiveremo per tutta la vita: la parte migliore di noi stessi!
Vi dedico a questo proposito una canzoncina poco conosciuta, ma che mi dovete promettere ascolterete a CANNONE! 
E dimenticate il 2011 e le magagne, ma concentratevi sull’eccitazione di un nuovo anno pieno di possibilità!
Un forte abbraccio i miei migliori auguri!
Ora, volume a palla e ballate un po’, come se nessuno vi stesse a guardare...




Photobucket

P.S.
Lo so che morite dalla voglia di avere altri aneddoti natalizi di casa Queen Father.... Eccome se ce ne sono! Dopo capodanno però... Vi voglio numerosi! ;0)

14 comments:

mafalda said...

Secondo me effettivamente intendevano che dopo quella data ci si deve aspettare una palingenesi. Quindi finalmente il cattolicesimo diventerà una qualunque superstizione che non condizionerà più la vita di nessuno.
Buon Capodanno a te e alla tua famiglia!

seya said...

Io non credo alla cosa dei Maya però credo che il 21-12-2012 mi vestirò solo di fibre naturali e indosserò il mio meraviglioso basco in lana, così tanto per fare bella figura in caso le porte dell'inferno mi si aprano sotto i piedi.
In ogni caso, auguro a te, a tuo marito e al bimbo un anno sereno e pieno di gioia!
Bacio

Seya

Robin said...

Mi sembrano ottimi propositi: io penso sempre che, invece di perder tempo in tanti sogni, dovremmo concentrarci su uno o due e darci da fare per realizzarli ;)
Che sia l'ultimo o no, auguro un buonissimo 2012 a tutti voi!

The Queen Father said...

Grazie a tutte voi carissime! Intanto qui la cucina lavora ancora a tutto spiano... Giuro che non vedo l'ora arrivi il 7 gennaio e tutto torna come prima.... 'Ste feste sono state un tour de force mostruoso per la mia psiche ed il mio stomaco.

Baci! xx

Silvia gc said...

Questo post secondo me ti assomiglia molto: in equilibrio perfetto tra serio e faceto! Uno degli auguri più belli che ho letto. Grazie Marco. E mo volume a cannone!!

PAMEN said...

bellissimo post, peccato per la colonna sonora...
ma i gay non ascoltano solo Abba e Lady Gaga? hihihihihihihi
bacioni natalizi in attesa dei gossip...

tri mamma said...

Si...figurati se a quest'ora mi metto a svegliarli tutti! Rimando a domani l'ascolto!!!
Mi prendo gli auguri, che in caso di apocalittica scoreggiata fanno bene.
Auguri anche a voi :D

Barbara -mamma fatta così said...

accetto volentieri i tuoi auguri di felicità (interiore), ci credo molto, ma non avrei saputo dirlo così bene ;)
"iniziamo col cambiare il modo in cui vediamo noi stessi e gli altri" è un bel proposito, e ci sto lavorando su, un passino alla volta.
sei grande!
un luminoso 2012 a te :)

mammapappa said...

io ti lovvo Marco! :-)

sononera said...

Amo, dove sei, che fine hai fatto, dove ti trovo, dove ti collochi? :-) ci manchi!!
Ps: non fare caso a me, ovunque tu sia, ti auguro di spassartela. un bacio a te, a tuo marito, e al piccolo bellissimo Lord. Auguri di cuore per un 2012 meraviglioso e pieno di possibilità

sononera said...

Sono riuscita a commentareeeee!!!! ora non hai scampo caro mio

Amammuzza said...

"La felicita' e' una questione di atteggiamento, non di circostanze!"
non e' facile e lo sappiamo tutti, ma quelle poche volte che ci sono veramente riuscita ho capito che funziona davvero.
Il tuo augurio e' davvero bellissimo. Allora me lo prendo e lo rigiro anche te.
Buon anno.
Baciuzzi.

Silvia - Mamma Imperfetta said...

La felicità è anche una questione di coraggio...
Un abbraccio a tutti e tre.
Silvia

ThePauperFashionist said...

ahahah evviva i Maya ed evviva questo post!! Ti seguo, fai un salto da me se vuoi!