Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Search

Loading...

Blog Archive

Archivio Reale







The ‘Gay Pride Parade’ season has gone.

Unless I miscalculate and somehow the 'Vatican City Gay Pride Parade' is about to take to the street with its mix of clergy and posh bankers, it's all over now...
The glitter and confetti have been swept from the streets.
The feather boas return to languish in the closet, along with the wigs and polyester dresses with padded bra ‘à la Jessica Rabbit’.
The ‘sexy cop’ costume is folded in the drawer with the furry handcuffs and the toy gun.
Back to work from tomorrow. Some of you in a suit, others in jeans and shirt, somebody else will instead go back to studying for that looming degree. 
Good luck by the way...
The ‘Gay Pride Parade’ season has gone.


'Why the hell won't they grant us the right to have a family? We're lovely people really...'

I intentionally distance myself from some aspects of Pride because I do not think they represent me fairly.

I do not want to be a traitor to my "Cultural Group", although nowadays 'Judas' is ever so popular, thanks to 'you know who' (God bless her...), but I’d like to slap some people going to the Parade.
They have only one day a year, where they can take to the streets all together and really show something that the world has never seen before and what do they do?
They advertise sex and sleaze as if in a Tom of Finland Carnival.

I cannot come to terms with the fact that any Mr Average, chooses such a big day to get out of his Post Office Employee uniform and dress up like a... a.... You tell me: a pair of black vinyl shorts and a dog collar studded with spikes, combat boots and a boyfriend in leather chaps who walks him around on the leash like a dog.
Is that your best part Mr? 
Is that all you have to say about yourself and your life? No because from what you show, it looks like that’s all you are about.
Is this your Gay Pride? And you are proud of what exactly?
I have a nice ass too you know? Even if ever so slightly less firm than it used to be...

Oh it makes me angry.  No, not my butt heading south.


Guess who's the Mayor....

I'm gay too! Actually, to be fair, I am so gay that in my case perhaps it is also infectious and contagious, like Ebola.
I married a man and now I have a son. 
I am gay too, even if I wouldn’t be caught dead dressed up as a vinyl-chewing slut.
I wish that that guy could tell me:  how do I educate my son about the decorum and dignity of any individual's sexuality (straight or gay) with these examples that 'should' represent my category?
How do I teach him the importance of being master of his own body and respect it when Mr Average walks on all fours, half naked, on a leash, while his partner takes him for walkies down to Pride?
Call me a snob if you like, but to be gay, those folks lack a certain 'class' that we all like to pride ourselves about.
I mean, do these folks have REALLY something to say during the Gay Pride or is it just an excuse to show off their cracks, provoke and give to the public EXACTLY what they expect from us gays already?

Some of us are busting their butts trying to convince the world that we are normal families and that we are not the stereotypes always dressed in black leather and studs, and what do these assholes do?
They give us all bad press.

Now, would you put a child in the loving care of someone dressed up as the gimp?
Didn’t think so. 
Come on now... I am not beating down on anybody with a healthy libido and a 'colourful' sex life, but for fuck's sake! Keep it to the bedroom! I don't need to see you half naked down the street. It doesn't shock me.... 
I've seen it all, like most of you, but it really pisses me off.


We're all equal... Except my back is not hairy... And it's covered... And my butt too...

Do not tell me that I sound like Mother Teresa because then you’d really get me angry, but I say, if you want to dress up as an S&M whore and show off in the worst possible taste on the parade’s floats to spite the Pope (more than legitimately...), or give a stroke to your father for punching your face to a pulp upon discovering that you are gay, I understand. There is a lot of anger and desire for revenge.
But have you nothing else to say? Nothing else to show?

For once, I would not complain against all those people who say that the Gay Pride is an undignified carnival.
Certainly it seems to be just that, to the detriment of its core-message.

The world thinks that us gay men are promiscuous beings par excellence, that we go around dressed like a cartoon by Tom of Finland and that we are obsessed with sex.
Obviously these are stereotypes that are funny and false.
Nothing you would think by looking at some elements in the Gay Pride Parade. It’s also true that not everybody engages in such displays of ‘controversy’, but the ones that do, just end up giving the rest of us a bad image. 

The world doesn’t give a shit about how you like to ‘spice it up’ in the bedroom, moreover, it’s nothing our heterosexual counterparts haven’t done already. But there is a place for such things and it’s not in the streets.
You get me?

You say I’m bigoted?
Maybe yes, a little bit, I am italian after all, but I am convinced that the worst enemy of the gay community, sometimes it’s the gays themselves, and when there is an opportunity to make a difference, we should have the decency to put back our shirts (and pants .. ) and show all the dignity that we are not attributed. 
After all, for me it’s hard to take seriously someone who wants to talk to me about equality and political rights and tolerance whilst, on all fours, he is trying to lick my shoes.
Certain demands deserve a different kind of composure.
Ok, now I'm going to take my curlers off  ‘cause they’ve given me a migraine.


QF


P.S.

Let me clarify that I was not possessed by the spirit of Rev. Phelps. I had a chat with my mum and, talking about the 'Gay Pride', she said " What a load of crap.... But you guys (meaning me and my husband ...) are not like them.... Why all those beautiful boys dress like this? It’s so crude... Do they usually do this?"
"Mom, I don’t know .... Of course not ... "
"And why choose such an important day for many people to give such show? If there ever was a march for Housewives Rights, I wouldn’t get my tits out .... I would have far too much to say....".

Put a patch on it.




La stagione dei Gay Pride è finita.
A meno che io non mi sbagli e rimane ancora il 'Gay Pride della Città del Vaticano' con il suo mix di clero e banchieri incartati di soldi, è davvero finita.

I lustrini e i coriandoli sono stati spazzati dalle strade.
I boa di struzzo ritornano a languire negli armadi, accanto alle parrucche di poliestere ed al vestito da Jessica Rabbit col reggiseno imbottito.
Il costume da poliziotto sexy rimane piegato nel cassetto assieme alle manette di peluche ed alla pistola giocattolo.
Da domani si torna al lavoro. Chi in giacca e cravatta, chi in jeans e maglietta, chi al lavoro non ci va ma si rimetterà sui libri a studiare per finire quella tesi di laurea. 
In bocca al lupo!
Eh sì, la stagione del Pride è finita. Per fortuna.

Devo scrivere qualcosa? Meglio di no va...

Mi distanzio intenzionalmente dal Pride perchè non credo che alcuni suoi aspetti mi rappresentino.
Non voglio essere un traditore della mia “Patria Culturale”, ma alcuni soggetti li prenderei a schiaffi.
Hanno un giorno solo all’anno, dove possono scendere in piazza numerosi tutti insieme e veramente mostrare qualcosa che il mondo non ha mai visto prima e cosa fanno?
La baraccata. 
Che è ESATTAMENTE quello che ci tirano addosso da anni.

Non vi infiammate di rimprovero nei miei confronti, vi prego. Io non riesco a mandare giù il fatto che, per esempio, Giuseppe, 28 anni, impiegato alle poste, gay fino al midollo spinale, ragazzo medio che cammina per strada ascoltando il suo Ipod mentre torna a casa, fa la spesa al Super Discount, che vive con Mario da 6 anni, anche lui tipo regolare, pizzetto e occhiali, impiegato alla regione ed appassionato di musica jazz,  decide proprio per il Pride di vestirsi da.... non lo so... ditemelo voi.... un pantaloncino di vinile ed un collare borchiato con gli anfibi ed il moroso che lo porta a spasso come fosse un cane. 

Mi sa che mio figlio rimane a casa a guardare i cartoni....


È questa la tua parte migliore Giusè?
È questo il tuo Gay Pride? 
A me fa rabbia.

Guardate, sono gay anch’io che più gay non si può, nel mio caso forse è pure infettivo e contagioso tipo Ebola,  ho sposato un uomo ed ora ho anche un figlio.

Vorrei che Giuseppe mi spiegasse come faccio io ad illustrare a mio figlio il decoro e la dignità della sessualità di un individuo (etero o gay) con questi esempi che ‘dovrebbero’ rappresentare la mia categoria??
Come faccio ad insegnargli l’importanza di essere padrone del proprio corpo e del rispetto che esso esige quando Giuseppe è a quattro zampe, mezzo nudo, al guinzaglio, mentre il suo compagno lo porta a spasso al Pride?

Voglio dire, avete DAVVERO qualcosa da dire durante il Gay Pride o è solo una scusa per scoprire le chiappe palestrate (e non... ahimè...) e dare al pubblico quello che già si aspetta da noi?
Chi ci pensa ai nostri figli ed alla loro dignità? 
Mi è stato fatto osservare che da genitore gay, dovrei portare mio figlio al Pride ed aggiungermi al coro.
Ma siete fuori?
No dico, a 'sto punto gli compero un DVD porno e facciamo prima.


Apprezzo il messaggio, ma la postina se poteva pure vestì...


Ci stiamo già spancottando il sedere cercando di convincere il mondo che siamo famiglie normali e che non siamo vestiti di pelle nera e borchie, e questi che fanno? 
Stronzi.

Non mi dite che sembro Madre Teresa che mi incazzo, ma io dico, se ti vuoi vestire da mignotta sadomaso e dare il peggio di te sui carri per fare dispetto al Papa (più che legittimo tra parentesi...), o fare prendere un colpo a tuo padre che ti ha gonfiato di botte appena scoperto che eri gay, capisco la rabbia e la voglia di rivincita.

Ma non avete altro da dire? Non avete altro da mostrare?

Santa pace... Dite che ha dei figli?


Che poi il 90% dei partecipanti non ha neanche la metà della trasgressione che mettono in mostra durante il Pride. 
O forse, più semplicemente sono persone come me, che certe cose le lasciano al privato.
Non che io mi addobbi in quella maniera.... Staremo scherzando. 
Sai che mortadella... Ma vabbè.

Mi da tutto di ipocrisia.
E per una volta, non mi sento di recriminare contro tutti quelli che dicono che il Pride è una baraccata.
Di certo lo sembra, a discapito del messaggio.
Il mondo pensa che noi gay siamo esseri promiscui per eccellenza, che andiamo in giro vestiti come un fumetto di Tom of Finland e che siamo ossessionati dal sesso.
Logico che questi sono stereotipi che fanno ridere e che sono falsi. 
Ma guardando alcuni aspetti del Pride non si direbbe.
Dite che sono bacchettone?
Magari sì, un pochino, in fondo rimango un italiano DOC, ma sono convinto che il peggior nemico dei gay, a volte sono i gay stessi, e quando c’è l’occasione di fare la differenza, bisognerebbe avere il buon gusto di rimettersi la maglietta (..e i pantaloni) e mostrare tutta quella dignità che purtroppo a volte non ci viene attribuita. 

In fin dei conti anche a me rimane difficile prendere sul serio uno che mi vuole parlare di uguaglianza e di diritti e di tolleranza e di politica mentre, a quattro zampe cerca di sniffarmi le scarpe.

Meditate gente, meditate.

Adesso vado a togliermi i bigodini che mi è venuto il mal di testa.
QF
P.S.
Permettetemi di precisare che non sono stato posseduto dallo spirito di Buttiglione. Ho fatto quattro chiacchiere con mia madre e semplicemente, parlando del ‘Gay Pride’ mi ha detto “Mamma mia che porcheria.... Ma voi  (intendendo io e mio marito...) non siete così.... Perchè tutti quei bei ragazzi si conciano così? Ma si comportano così normalmente?”
“Mamma, che ne so.... Certo che no...”
“E perchè scelgono un giorno così importante per tante persone per dare quello spettacolo? Io se facessero la marcia delle casalinghe mica mi metterei a tette di fuori.... Avrei troppo da dire....”
Mettetece ‘na pezza.