Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Blog Archive

Archivio Reale


Ok, ok scusate se ritorno sull’argomento con una postilla, ma vedete? La mia logorrea è cosí cronica che cercare di contenerla mentre scrivo significa omettere cose che poi voglio dire.
Nello specifico, quando pensiamo a Gesù, immaginiamo un uomo TOTALMENTE rimosso dalla sfera del fisico e del carnale dell’esistenza umana.
Ce ne ricordiamo solo quando pensiamo alle sue sofferenze ed al supplizio della crocifissione.

Sangue e dolore.

Questo è il risultato di secoli di dogma cattolico martellato nei nostri cervelli. 
Il corpo che soffre e non gode. Il corpo come veicolo di mortificazione per raggiungere 
l’ esaltazione dello spirito ai danni della carne.
Mi spiego.
Offrire al pubblico l’immagine di un uomo da adorare (sebbene illuminato, saggio, fantasticamente avanti e moderno per i suoi tempi) significava dare alle masse l’ispirazione di pensarsi ‘divini’ e capaci di ‘divine ispirazioni’.