Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Blog Archive

Archivio Reale


Beh, non è che potevo esimermi dallo scrivere il post di Natale... 
Tanto lo so che siete già tutti ‘mbriachi a cantare gli ‘Stornelli del Sor Mariano’ davanti al caminetto acceso con vostra suocera.
Vergogna! (poi sapete benissimo che lei approfitterà del vostro stato di ebbrezza per rubarvi l'argenteria e gli intimi da donare alla parrocchia...)
Che palle, ma lo sapete che è da lunedí che sto incatenato ai fornelli come Andromeda allo scoglio?
Essere sposati con un’intera famiglia di inglesi ti condanna al perenne status di ‘cuoco tuo malgrado’, e avoia a girà il sugo.

Quest’anno mamma e papà hanno fatto contrabbando di carne e sono riusciti a sgattaiolare oltrefrontiera con un bel carico di leccornie del mio paesello e la macelleria di Franco, grazie ai loro sforzi, adesso vanta una piccola succursale Londinese.
A parte i 15 metri di salsicce che equivalgono a quattro maiali, si son portati dietro cosí tanti bei pezzi di carne tutta impacchettata sottovuoto che neanche i trafficanti di organi in Messico.
Ed il piacere di riempire la mia casetta degli odori della cucina nostrana di mammà è impareggiabile.
(Non ho idea cosa mangino i bovini quassú, forse mangiano inglese pure loro e ogni volta che butto un pezzo di mucca in padella, puzza come se fosse ancora viva).