Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Search

Loading...

Blog Archive

Archivio Reale



No, vabbè, dovevo cascarci.

Vivo a Parigi da meno di un mese e mi faccio irretire dalla dieta Dukan. Ma è inescapabile... Voglio dire, anche il tassinaro più peloso la sta facendo e parla con una cognizione scientifica sconvolgente delle proprietà 'evacuanti' dell'avena a colazione. Poi vabbè, se considerate che ultimamente vado in giro con lo stesso paio di jeans taglia 34 (gli unici che posseggo, dal momento che quando mi inquarto mi punisco indossando roba stretta e scomoda, per evitare di adagiarmi sui miei allori alla sugna...) martoriati ad un passo dall'osceno e che mi devo fare tre piani a piedi col passeggino a tracolla e le buste della spesa, montando un fiatone che neanche un tricheco con l'enfisema polmonare, vi fate un'idea del bisogno che avevo di buttare giù un po' di lardo. E cosí eccomi qui.
Da lunedí (due giorni fa!!!) ho già cannonato 2.5kg.
La notte mi sogno tutte le sante del paradiso che mi offrono le fettuccine e la torta di cioccolata.
Invece di pregare, queste vengono a rompere le palle a me. Eh ma una volta che ritorno al mio peso ideale (più o meno quanto pesavo 20 anni fa...), infilo i miei jeans taglia 30 e corro giù a Notre Dame a sculettare per farle rosicare.
Tiè. O questo, o muoio di fame, nel qual caso le incontrerò 'di là' e saranno loro a prendere per il culo.
Mi faranno pure il cappottone.
Vi tengo informati.
Ricordate quando vi parlavo di karma? Giusto un post fa, a proposito del Gabriel casinaro che mi abita al piano di sopra... Se non vi ricordate significa che l'arteriosclerosi indotta dal caldo è rampante.
Poracci voi. Mangiatevi un ghiacciolo.
Vabbè, dicevo, parlavo di karma, e per la seconda volta mi è venuto a bussare alla porta.
Nei panni di un altro vicino di casa.

Quello che ci abita sotto.
Il tipo avrà 140 anni, sale le scale con lentezza incredibile, al punto che penso si metta in cammino la mattina per venirmi a bussare la sera.
Ha gli occhi appannati da multiple cataratte e il distinto odore di naftalina e cadavere, caratteristico degli ultracentenari immortali.
Però è vestito da Dio e si vede lontano un miglio che è tutto su misura.
Tra tutti gli acciacchi che si porta in groppa però, la sordità non è uno di quelli, monsieur ci sente benissimo ed ogni volta che G salta, corre o butta per terra qualcosa, il tipo si mette in viaggio su per le scale e mi viene a bussare.
"C'è troppa confusione! Non riesco a concentrarmi sul lavoro!"
Che? Perché lavora ancora? No voglio dire, per concentrarsi, nelle suo avanzato stato di decomposizione, mi sa che l'unica soluzione è la sepoltura.
"Mi rincresce, cercherò di starci più attento... Ma sa, ha solo 3 anni e oggi piove... Non lo ho neanche potuto portare al parco..."
"Quello non è un mio problema!"
Ecco.
Brutto zombie der cazzo. Grazie dell'empatia. Ma pazienza, mi son detto, è anziano e forse un giorno anch'io diventerò cosí, tutto storto ed incartapecorito, borbottando bestemmie dietro i denti di vetroresina come fosse il rosario, ma con una pelle del viso che lèvate e corri. Manco a 12 anni.
Fatto sta che stamattina mi sono rimesso a montare la pista del trenino Thomas lo Spaccaminkia.
Tutta di legno, con quindici milioni di pezzi e le possibili configurazioni tendenti ad infinito.
Il Tappo ovviamente vuole provarle tutte. Badate bene, non ero sui rollerblades con la musica a cannone, nè tantomeno mi divertivo a rompere noci col martello sul pavimento.
Ero lí sul pavimento, in mutande, con l'alito che sapeva ancora di caffè mentre cercavo di montare la benedetta ferrovia. G era seduto vicino a me e mi passava i pezzi. Quelli sbagliati, sennò che gusto c'è?
Bussano alla porta.
Era di nuovo Nosferatu.
Che palle.
"Buongiorno!" esordisco io con un sorriso ed un'espressione che sicuramente tradiva la mia sorpresa ed il mio persistente stato di dormiveglia.
"Buongiorno un cazzo!" mi fa lui lasciandomi di stucco ('Bonjour mon cul!' ndr)
"Ah, se la mettiamo su questo tono mi venga a bussare da morto, adesso sono occupato a darle fastidio. Aribonjour...".
No voglio dire, sono d'accordo che abitare sotto a qualcuno è una gran rottura di scatole, ne so qualcosa (arivedi post precedente), che mette alla prova la tua pazienza e spirito di comunità, ammetto pure che forse al suo posto io avrei già rapito il bambino e lo avrei venduto ad una fabbrica di bottoni in Cina, però quanto casino potrà mai fare una creatura di 3 anni che gioca per terra col papà?
Dai su.
Sbatto la porta, augurandomi di non vederlo più, col magone di aver fatto incazzare un vicino di casa e di esser passato (forse) per il tipo di italiano che odio: strafottente, arrogante, negligente e sempre più furbo degli altri.
"Amore, vedi? Se fai confusione il vecchietto del piano di sotto viene su e mi prende a morsi.... Come gli zombie.... Lo sai cosa sono gli zombie? Ecco, meglio cosí."
G mi guarda con aria interrogativa.
"Dai su, basta che facciamo attenzione a non fare troppo rumore...."
In quel momento inizia un sinistro tum tum tum tum tum da sotto al pavimento.
Il vecchiaccio sta bussando sul soffitto, direttamente sotto ai miei piedi.
Con cosa, mi chiedo.
Forse col manico di una scopa.
O forse con la gamba prostetica di frassino o forse col cranio, in preda ad un raptus di frustrazione.
Mortacci sua.
Gabriel ovviamente trova la cosa esilarante e si mette a quattro zampe a bussare a sua volta con un pezzo di rotaia, ridendo come un matto.
Ecco. Adesso il cassamortaro chiama i gendarmes e mi fa arrestare.
Me lo immagino, traballante sull'unica gamba vera che gli resta, mentre si serve dell'altra per raggiungere il soffitto e ogni volta che allunga il braccio per assestare un colpo, la protesi si piega al ginocchio e gli arriva un calcio sulla nuca. Giù bestemmie francesi. Ma di un'eleganza....
Imbecille. Usa la scopa no?
Chiamo in soccorso la mia beniamina Madame Casal.
"Signora, il tipo che mi vive sotto è fuori come la Grecia dall'Euro... Sta bussando sul soffitto come un pazzo.... Dice che mio figlio fa troppo rumore... Ma le assicuro che a parte l'occasionale capitombolo non è un bambino rumoroso.... "
"Ah! Non si preoccupi... Monsieur Armand è rincoglionito fino al midollo e quando l'infermiera ritarda con la medicazione, diventa iperattivo e violento..."
"Andiamo bene.... Cioè se l'infermiera dimentica di dargli la pasticca questo ad ogni scorreggia che sente mi si presenta alla porta con la motosega?"
"Guardi, lo faccio presente al figlio, le assicuro che lei non è il primo ad avere problemi con Monsieur... Ma sa, l'età, la malattia.... Ancora si veste di tutto punto come se dovesse andare al lavoro, ma non gli è permesso di uscire di casa da solo... Ex giudice sa, un gran cervello..."
"Ma.... È arrivato fino alla porta del mio appartamento! Potrebbe perdere l'equilibrio, cadere, farsi male...."
"Eeeeeeeeh! Non sarebbe la prima volta che lo raccogliamo dal pianerottolo di sotto. Ma mica si rende conto sa..... A quell'età diventano di gomma... Adesso chiamo il figlio e glielo faccio presente.... Intanto grazie e non si preoccupi."
Perfetto.
Sono intrappolato tra un tossicomane che ama la techno ed un ottuagenario con un piede nella fossa e l'altro brandito a mo' di clava, che sfoga su di me la rabbia da astinenza dalle medicazioni.
Che culo.
Giusto un paio d'ore fa però, qualcuno mi bussa di nuovo alla porta. Ero pronto con una sedia da rompergli sulla schiena, invece aprendo trovo un gran pezzo di marcantonio sulla quarantina, che non la smetteva di scusarsi.
Il figliuolo di Nosferatu.
Caruccio.
Parecchio.
Vabbè, perdonato.
La prossima volta che tuo padre mi viene ad importunare però mi vieni a chiedere scusa in mutande.
Ahò, sará la dieta, io sò tutto un bollore.

Bisous!

TQF xx

P.S.
Comicità a parte, conosco tanta gente che combatte ogni giorno col dramma dell'Alzheimer. È davvero una brutta bestia. Vedere i propri cari sparire dietro ad una nuova persona che ai nostri occhi è sempre la stessa, eppure non ci riconosce più è una delle cose più difficili da sopportare. In realtà Dorian (il figlio di monsieur Armand) non aveva alcun bisogno di scusarsi con me.
Anche lui è alle prese con un bambino di tre anni che non può fare a meno di far rumore.

P.S.2
Le foto che vedete le ho scattate domenica scorsa ai Jardins de Bagatelle. Un paradiso di rose, pagode e vialetti di ghiaia bianchissimi. Normalmente si pagherebbe €5.50 per l'ingresso, ma se siete muniti di Nano c'è lo sconto del 50%, perché qui a Parigi i bambini piacciono e sono ospiti graditi. Ecco.
Quindi se non ne avete, prendetene uno a caso per strada che la visita a questo parco merita la galera per sequestro di persona.
Fidatevi.


30 comments:

dabogirl said...

mi ha commosso la nota sull'Alzheimer, è la malattia che più al mondo mi spaventa e infatti faccio parte della federazione italiana Alzheimer e e a loro do il 5 per mille.

Ma, detto ciò, il post è esilarante, come al solito.

Un bacio in fronte.

ps: posso venirti a trovare al parco bagatella?

dabogirl said...

e attento alla Dukan, che senza controllo medico fa danni irrecuperabili a reni e fegato. Oltre (come tutte le diete così rigide) a non dare risultati a lungo termine, se non stando a dieta a vita.

Anonymous said...

Bene, dopo la Bagatelle, vai di Parc Floral. E' all'altro lato della città (bois de Vincennes), ma è anch'esso incantevole ed ha un MEGA SUPER HYPER TROP COOL (come dicono i gggiovani qui) parco per bambini. e concerti jazz ogni week end ché puoi anche sfoggiare il tuo ombrellino di pizzo accoccolato sulla tovaglia da pic nic mentre ascolti musica, e tante attività per i bambini. ah, ed un giardino di tulipani che è à tomber par terre.

Tom

PS Ti ho scritto una mail all'indirizzo dei contatti, qui a sinistra ma nun m'hai degnato di risposta, bischero !

francesca r. said...

no, ma veramente gli hai risposto "Ah, se la mettiamo su questo tono mi venga a bussare da morto, adesso sono occupato a darle fastidio. Aribonjour..."?!?!?
Io ti adoro! Io ti noleggio per venire a dare le rispostacce ai miei vicini di casa, quando rompono le palle e non mi viene mai una risposta tale da demolirli e ammutolirli per almeno una settimana!! :-D Non è che potresti pubblicare un prontuario???

Livia said...

Sottoscrivo il Parc Floral, se non mi confondo con un altro (Alzheimer a 37 anni? Nuoooooo) ha anche la serra delle farfalle!
Povero Nosferatu, in fondo... lo ammiro per come si veste nonostante tutto... pensa se venisse a bussarti in canottiera impataccata, olezzante di Eau de Pisse e col pannolone che struscia per terra?

Aspirantemamma said...

Fatta Dukan: - 6 kili in poco piu di un mese, analisi perfette e forma strepitosa! Attento solo a non farla troppo a lungo e bevi bevi beviii.
Per il resto, che dire, hai dei vicini di casa niente male...e le foto sono stupende come sempr!

Anonymous said...

Ah, per parlare di vicini e di sindromi, ritieniti fortunato, perché il nostro dirimpettaio su corte interna, ha la sindrome di Tourette. Ha una sessantina d'anni e vive solo con il padre, che, apparentemente, odia. Ti lascio immaginare il resto.

Tom

Pier(ef)fect said...

anche un amico del mio ragazzo sta seguendo questa dieta... non so con quale costanza, ma l'ho visto più sgonfio... a me sembra una roba assurda, sono arrivato a una 32 ( di meno non posso o dovrei limarmi il bacino ) mangiando anche le patatine fritte :D

The Queen Father said...

@ Tom e Livia, mi informerò sul Parc Floral! Grazie! @ Pier(ef)fect, non mettermi idee in testa. Corro a comprare una lima.

Biancume said...

Questo post sintetizza alla perfezione perché per me leggerti sia diventata una necessità riesci à farmi ridere alla lacrime e poi allo stesso tempo basta un ps a svelare tutta la sensibilità di cui sei capace . Io te l'avevo detto di venire a vivere accanto a me :)

The Queen Father said...

@Biancume, ma davvero noi non ci vediamo? Ma organizzare un trip a Disneyland coi Tappi?

mafalda said...

Io ti adoro.

Biancume said...

Proprio ieri ho "googlato" - periodo migliore per disneyland paris- , ovviamente ogninparere diverso dall'altro, io pensavo settembre ? Sarei curiosa di sentire quale idioma sceglierebbero i tappi per comunicare tra loro

Zenobia said...

Bellissimo post...molto molto divertente!!
Ma come fai a fare foto così belle??

MammaTogata said...

Sei riuscito a farmi ridere e riflettere contemporaneamente.
Sei unico

Bimbo cercasi said...

Bonjour mon cul mi mancava!!! Come sempre è un piacere leggerti, riesci a trovare ogni volta un ottimo equilibrio tra comicità e riflessioni serie. A presto!

Ale [Tredici] said...

Allora, mi hanno consigliato una dieta molto buffa che funziona così: quando hai fame -> non mangi. Mangi quando non hai fame.

Però devi stare attento: se parti quando non hai fame non funziona!

Post brillante come al solito :)

Pier(ef)fect said...

ahaha nooo non ho detto di limarti le ossa per dimagrire XD ho detto che le mie di ossa sono troppo larghe per poter entrare in una 30 XD tu avrai un vitino di vespa u.u

Pattyz said...

L'Alz è una gran brutta bestia. Ti ruba la vecchiaia, arriva quando hai la testa per goderti davvero i genitori, e non te li lascia godere...

Giulia said...

Ti leggo da tanto e ti adoro.
Ma dopo questi post sui vicini di casa non potevo esimermi dal rappresentarti tutta la mia comprensione.
Io li ho a piani invertiti.
Di sopra la vecchia 92enne, ma bella lucida ed arzilla eh (ad arrivarci così!) che prima correva col bastone ed era tutto un top top top.
Ora si è rotta il femore e l'hanno fornita di girello.
Corre lo stesso ed è tutto un roarrrr sulla mia testa.
Al piano di sotto ho il classico tossico con la musica sparata a palla, ma a volte canta pure melodie napoletane, ed a volte si esibisce con la chitarra hawaiana...
La mia "simpaticissima" vicina di casa invece picchia con la scopa all'inquilino sottostante che canta sotto la doccia.
Dopo 10 anni di matrimonio senza figli da due mesi la natura le ha elargito un pargolo maschio... aspetto ridacchiando sotto i baffi!
Pensavo che queste cose accadessero solo qui nel Sud caciarone, invece anche a Paris.. mon Dieu! chi l'avrebbe mai detto!

L'Albicocca said...

Ti conosco da poco (1 solo post fà...)... e ti adovo! :P
A Genova avevo sentito dire "Sei fuori come un poggiolo!"... quella del "è fuori come la Grecia dall'Euro" mi mancava...
Sei la cosa piu' bella da leggere del mio blogroll!

Fra said...

Le foto sono bellissime e mi hai fatto sbellicare dalle risate (anche) con questo post!
La dieta Dukan... ne parlano tutti troppo bene, mi sa che devo abbandonare quella che mi ha dato la dottoressa e provare questa qui!! :)
Un bacio
ps non commento spesso, ma sei una delle mie letture preferite in assoluto... grazie di esistere! :))

Francesca said...

Ma hai pensato di scrivere un libro? No sul serio, tu hai una comicità spettacolare e ogni volta che ti leggo mi fai MORIRE!!! Rido come una scema, sempre.
Bellissime foto, ti seguo pure su Instagram e le avevo viste pure li :-)

Un bacio e buona dieta (ma davvero hai perso 2.5kg da lunedì?? OMG!)

Destinazioneestero said...

Tienici informati sulla dieta che se funziona la fo anch'io...

Cappuccino e Baguette said...

Appoggio la petizione di Biancume: ti vogliamo nel Sud della Francia. Tanto i francesi stronzi ci sono uguale ed in una villa in Provenza non ci sono vicini rompiscatole! ;-)

thesunmother said...

Oggi ti ho scoperto e non ti mollo più!
Scrivi daDDio e sei esilarante e sensibile. Davvero, dovresti scrivere un libro!
Bravo (e bello 😉)!

Robin said...

Nooooooo, la Dukan nooooooo!!! Come già saprai è una dieta sbilanciata, da fare solo se sei alla canna del gas ;)
Grazie dei suggerimenti su Parigi e di queste foto della Bagatelle: adesso ci voglio proprio andare. Ma non sono "nanomunita" :((((( Mi sa che dovrò darmi al ratto degli infanti...

Anonymous said...

Mi fai morire dal ridere, ti lovvo. Un bacio
Silvia

ale_mommyplanner said...

.... in una casa in affitto il cui proprietario mi vive sotto. Io con 3 nani under 4, nuova expat a Montreal ! Il primo giorno ho pensato (quando i nani svegli alle 3.30 di notte per il jet lag giravano per casa!) "non arriviamo alla fine del primo mese!" ... per fortuna son giovani ed hanno un bimbo!

Post bellissimo ed esilarante che oggi più che mai mi ha fatto sorridere! ... io non so manco rispondergli in francese se il tipo protesta, però!!

cris said...

ciao, mi ha suggerito il tuo blog un'amica. davvero godibile.
ciao, è stato un piacere leggerti.
p.s anche io ho una vicina "strana"... ma del resto ho anche due pargoli...