Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Search

Loading...

Blog Archive

Archivio Reale




Ma che le cicale portano sfiga?
No perché qui mi circondano, e le disavventure anche.
Atterro sabato mattina a Fiumicino, con la camicia incollata alla schiena dal caldo, spingendo il solito circo a rotelle che sono i nostri bagagli e, appena fatto il primo passo in terra natía TRAC! Una storta di Gesú Cristo che neanche avessi indossato un tacco 36.
Lacrime agli occhi. Caviglia grossa come una zampogna e tanta voglia di prendere a morsi qualcuno.
Ok, quest'ultimo aspetto magari è causato dalla prolungata dieta (a proposito, sono a -10 kili.... Un mannequin...). Un sacchetto di piselli surgelati più tardi, ricomincio a camminare.
Però adesso sculetto più di prima.
Ma la botta principale doveva ancora arrivare.
Ieri sera, mentre G si indaffarava a far caciara con il suo nuovo gruppo di amichetti estivi, mi va a cadere di faccia da una macchinina di legno, di quelle che si cavalcano e si spingono con i piedi.
Naso contuso (adesso grazie al livido nero che ci è spuntato sopra, mio figlio sembra uno spazzacamino. Devo resistere alla tentazione di travestirmi da Mary Poppins, ma non garantisco niente...) e un taglio sulla lingua che neanche il macellaio.
Avete presente quanto sanguinino le mucose del cavo orale?
Ecco.
Pensate che ha finito con l'ingoiare cosí tanto sangue che gli ha dato la nausea, vomitandolo a getto su di me mentre cercavo di tamponargli la bocca.
Siamo corsi a casa che sembravamo comparse di un film di Tarantino.
Sangue dappertutto.
Io bianco come un morto, spaventatissimo, nonna Mimí che dalla paura ha perso altri 5 kili e adesso sembra la Montalcini però più bassa.
E più burina.
Io che ho imprecato così tanto che ho ricevuto stamattina un telegramma dal Vaticano con su scritto "Hai rotto er cazzo!"
Per continuare poi, il dottore era del parere che G avrebbe dovuto mettere i punti.
I punti sulla lingua.
Ma io dico. Menti malate.
Ovviamente per far ciò si sarebbe trattato di un intervento con anestesia totale ed un corollario di traumi che lo avrebbero segnato tutta la vita.
Me incluso.
Invece poi no.
Il chirurgo che lo ha visitato ha deciso che non ne sarebbe valsa la pena, principalmente perché a causa della costante umidità del cavo orale i punti sarebbero saltati in una giornata, rendendo la tortura totalmente inutile.
"Dai, è come se si fosse fatto un piercing.... Una volta compiuti 15 anni non si vedrà comunque nulla..."
Certo, un piercing a tre anni... Ma che sapeva che sono un papà gay per caso?
A 'sto punto per solidarietà mi posso pure ficcare una forchetta in fronte, tanto tra 15 anni ci sarà cresciuta la pelle intorno e io sembrerò un unicorno.
Un unicorno gay, tipo Miny Pony, ma con i capelli più lunghi e boccolosi.
Mavaffanzun.
Comunque, scherzi a parte, tutto sembra essersi risolto.
Adesso G mostra la lingua a chiunque, così, per effetto ed attenzione, e io mi ritrovo a dover raccontare la storia degli sbocchi di sangue 30 volte al giorno a tutti i conoscenti che incontro per strada ( ed in un paese come il mio, ci si conosce tutti..).
Mamma poi finisce sempre con l'aggiungere delle varianti alla narrazione. Così lo sbocco di sangue diventa una vera e propria emorragia da "Colpo della Distruzione dell'Universo" di Ken Shiro e la caduta dalla macchinina si trasforma in uno schianto da parapendio con tanto di schizzi di frattaglie.
Parlando di schizzi... Sarà mica schizofrenica?
"Ha fatto un volo! Una caduta che non ha idea signora mia! Se non lo avessi parato io, chissà dove sarebbe finito..."
"Mamma, mica è caduto dal terzo piano... È caduto da seduto... Di faccia... E l'unica cosa che gli paravi era il sole."
"ZITTO TU CHE NEANCHE C'ERI! UNA POZZA DI SANGUE SIGNORA MIA!"
"Ma che ti sei fumata? IO ero coperto di sangue!"
"E IO NO? Quelle magliette neanche verranno più bene! Anzi, andiamo va che devo comprare l'acqua ossigenata per le macchie... Vedesse signora mia... Sangue dappertutto! Una paura... Neanche giù al macello il venerdì mattina!"
"MAMMA BASTA!!!"
"Ok, ok... Arrivo... "
La signora intanto si allontana guardando incuriosita il pupetto tranquillo e beato che nel passeggino si ciuccia il ventesimo Calippo al limone.
"Amore, stai bene adesso? Lo dai un bacetto a papà?"
"No... Nonna..."
Quasi quasi quei punti glieli faccio mettere comunque. Per chiudergli la bocca.


E le cicale cantano.




TQF xx





24 comments:

L'Albicocca said...

Ora muoio.... comunque... la raccolta punti io, con i miei, l'ho cominciata... d'estate... Quindi... forse... sulle cicale... c'hai ragione... porteranno sfiga per davvero?!?!? O.o

dabogirl said...

e le cicale,
cicale cicale cicale...

da piccola, facendo le capriole sul divano di mamma, mi ruppi la lingua.

Ricordo gran quantità di gelato alla fragola.

Mia said...

M hai fatto morire!!!! Ma quanto rideranno sotto i baffi i bimbi ascoltando i deleteri racconti delle nonne?

verdeacqua said...

quasi quasi si potrebbe dire che ti manca parigi! complimenti per i -10!

ugainthesky said...

Maremmina!
Ma ogni volta che vieni qua ce n è una....
Ricordo pure la varicella o sbaglio!
Altro che dieta...sto spavento t avrà levato dieci chili e dieci anni!
Un bacione al piccolo

Aspirantemamma said...

sto ancora a ridè sul telegramma del vaticano...

Mamma Che Paura! said...

Ahah mi hai fatto morir dal ridere! Sei stato un mito a perdere10 kg.

Raffaella said...

Povero cucciolo!!!!!!!!! deve essere stato terribile!
si però....questo post è da schiantare!!!!!!!!! ahahahahahahahha! (non riesco a smettere....penso al Vaticano mentre dettano il telegramma!!!!!!!!)
ciao mitico!

Pier(ef)fect said...

ok, uccidi le cicale o.o

Angela Catrani said...

Anche mio figlio di quattro anni si è morso la lingua cadendo sul piede allungato di suo fratello (Lo Stronzo), volata in ospedale dove prima di chiamare i chirurghi ti fanno le mille domande di rito, dove era quando è caduto, perché tu non eri lì con lui (io ero in cucina, loro in camera... ma cazzo, li devo seguire ovunque???), e le domande al fratello che nemmeno la gestapo (e Lo Stronzo che in quel momento si è vergognato da morire...). Ma per fortuna Matteo il sangue lo sputava e riusciva a non ingoiarlo (sputalo, amore, sputalo, cazzo NON INGOIARE il sangue!!!!!). No, nessun punto, ma tanta felicità quando gli hanno detto di mangiare tantissimo gelato (non freddissimo però). Il problema è che poi avrebbe voluto continuare a nutrirsi di gelati anche mesi dopo!
Per la caviglia, ho avuto male per te. CHE DOLORE!!!! tantissima solidarietà! :-)
Le cicale... io odio le cicale. Ma almeno non ti saltano in braccio come le cavallette!

Vale - SaleQuBi said...

vola mio minipony!!!

Anonymous said...

Povero cucciolo!! una coccola anche da parte mia!! ( e complimenti per l'unicorno ) ( silvia suardi)

Comfort_noise said...

Montalcini, unicorni...Ahahaha fantastico! ^^

Murasaki said...
This comment has been removed by the author.
Murasaki said...

Vedo che i bambini che si tagliano la lingua coi denti sono più di quanto immaginassi.
BUH a 16 mesi è volato dal passeggino e si è tagliato la lingua: era col nonno che, per tutto il sangue che gli ha visto spargere, è traumatizzato ancora adesso!!
Il taglio era bello grosso (nonostante BUH avesse solo i 4 incisivi centrali) così hanno dovuto mettergli 4 punti.
L'incidente però ha avuto i suoi risvolti positivi: il nonno per il grande senso di colpa gli ha costruito una seggiolina e un tavolino bellissimi. :)

Livia said...

Ma ti rendi conto che dai il meglio di te nelle disgrazie? Vuoi costringermi a sperare di leggere presto nuovi resoconti? Il telegramma del Vaticano e l'unicorno sono entrati nella storia! La mamma splatter poi... XD
Povero picin, però!
Rallegrati almeno di una cosa: con 10 kg in più, la caviglia te la saresti troncata come una matita! Ora come va?

francesca r. said...

non si dovrebbe ridere sulle disgrazie, ma tu te le cerchi proprio!!! :-D

Robin said...

Alè! Che bello tornare a casa, eh? ;)
Ma Gabriel dice "nonna"? Allora un po' d'italiano già lo parla!

The Queen Father said...

Ciao bellissima gente di gusto e classe! Finalmente posso
Partecipare ai commenti! Qui nel villaggio la connessione internet si è molto deteriorata. A Pasqua avevo un segmale che neanche alla NASA, invece adesso ho il router a gasolio.
Palle.
La lingua di G è ancora gonfia e la ferita, anche se non sanguina più, è ancora molto vistosa. Io spero in una rimarginazione regolare e con una cicatrice minima....
Sinceramente sono un po' preoccupato ma preferisco dargli ancora qualche giorno di tempo.
Per rispondere a Robin, G parla inglese ed italiano. Parla poco però e non bene.
Ripete anche alcune parole in francese, che è incoraggiante.
Scappo che mi deve far vedere la cacca che ha appena fatto nel vasino, e io devo fare la danza delle Cheerleaders di Glee. Sennò gli viene la stitichezza.

Baci! Xx

baslafritta said...

Uh povero cucciolo!!!
Immagino che a te e alla nonna servano (MINIMO) 10 gg in massaggi per eliminare la tensione e lo spavento!!!
Per G tra coccole e gelati piano piano passera' tutto.
E cmq consiglierei un cornone napoletano antisfiga!! :) non sarà tres chic pero' non si sa mai ;)
Un saluto
Baslafritta

patama' said...

Ma la constatazione amichevole l'hai fatta!? ;- p

la staccata said...

Oddio, Marcolì, lo so che è stronzissimo ridere come una pazza leggendo un post come questo ma è ciò che ho fatto.
Domani parto, ma per il 25 agosto dovrei essere di nuovo a Roma. Se vuoi, ce la prendiamo sul serio la birretta gelata in centro. Sei autorizzato ad affogarmi dentro Fontana de' Trevi, se te pija brutto. Lo capirò :-)
Baci grandi

Daniela... said...

Benvenuto nel club "l'estate ci piace al pronto soccorso" le macchie di sangue vanno via benissimo se usi il ghiaccio e acqua freddissima per lavarle.
Baci e coccole al cucciolo :)

Daniela... said...

Benvenuto nel club "l'estate ci piace al pronto soccorso" le macchie di sangue vanno via benissimo se usi il ghiaccio e acqua freddissima per lavarle.
Baci e coccole al cucciolo :)