Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Search

Loading...

Blog Archive

Archivio Reale



Giusto perché il trasloco non mi ha ancora incenerito il Prana, doveva mettercisi pure lo spannolinamento di sua Nanezza Reale a destabilizzare il mio già precario equilibrio psichico... So che forse il momento non è dei più adatti, se mai ne esiste uno, ma all'asilo, se il bimbo non è spannolinato, non lo vogliono neanche vedere.
E lui DEVE andare all'asilo. Non ho scelta. O lui va all'asilo, o io vado in clinica psichiatrica.
Sono letteralmente tra l'incudine ed il martello, o meglio, tra sedere e pannolino, durante una fase di deposito pesante.


Ma voi odiate questa fase tanto quanto me? No dico, non ne posso più di raccattare pallottole di cacca dal pavimento.
Che palle!
È come avere il cane in casa, e non dico un barboncino, ma uno di quei cani-somaro con la capacità intestinale di un bue muschiato.
Secondo me i treenni hanno un intestino crasso lungo come il tunnel della Gelmini.
Fondamentalmente poi, mio figlio è un pigro.
"Ah guarda, la pigrizia però la imparano dai genitori eh...." dice l'amica mia stronza, in vena di critiche, che ha spannolinato il figlio a 16 anni.
Poi parla lei, pigra fisicamente e mentalmente. Non si ricorda neanche il compleanno dei figli.


Figuratevi che dice in giro che ha la 'polacca' (donna delle pulizie), ma la tipa in questione è di Sacrofano, nata e cresciuta, solo che le rimane più facile chiamarla così piuttosto che ricordarsene il nome (Ada... manco difficile...), o usare l'espressione in vigore 'collaboratrice domestica'.
Allora anch'io sono figlio di una 'polacca', dal momento che mia madre ha fatto le pulizie per anni quando papà stava male e non poteva lavorare.
Sono mezzo polacco! Chiamatemi Królowa allora... Mi piace pure.
'Sta stronza.
Devo suggerirle il termine usato dalla mia amica Cristina che le chiama 'pulenti'. Lei sí che è un'artista della lingua.
Non in senso porco, ovvio. Quanto siete gretini.


Comunque dicevo, mio figlio è tendenzialmente pigro, nel senso, "... sí vabbè, la faccio nel vasino, sia la pipí che la pupù, però bada che se mi trovo indaffarato a fare i cavoli miei, la faccio dove mi capita..."
Anche sul tappeto bianco di Mongolia del salone, che ora ha le mèches e sembra il trofeo di caccia di uno che ha atterrato Tina Turner negli anni '80 a colpi di lupara.
Come lo lavo io un tappeto di Mongolia? Gli faccio uno shampoo qui e uno là? Magari chiedo al Tappo di scacazzare un po' più sulla destra, giusto per uniformare l'effetto leopardo? E poi chi glielo spiega al padrone di casa? Dite che la butto sul fatto che è la muta autunnale dell'animale?
Non ce la posso fare.
Poi il famoso dramma: ma quando esco di casa col pupo senza pannolino, cosa mi devo portar dietro?
La vostra risposta: sacchi di indumenti di ricambio, salviettine umidificate, asciugamani da mettergli sotto al sedere quando si siede, piantine in scala con i dettagli di ogni locale da visitare ed i relativi bagni (da richiedere prima di ogni visita), e poi, ovviamente, il vasino portatile.


E qui aggiungo io, portatile un cazzo!
Ne ho visti diversi. A ciambella, a luna, a dondolo, a sgabello, a casa di campagna di Barbie, a valigia con comodo buco da cui estrarre il sacchetto portapiscio e ne ho visti persino di gonfiabili (della serie, 'trattieniti un attimo che papà adesso ti gonfia il vasino....).
Finisce che per amor di praticità mi metto a tracolla pure una tanica di ossigeno per pompare il cessetto in fretta.
Badate però che si tratti di ossigeno e non elio, che sennò vi parte vasino e pupo e dovrete seguire la scia di stronzetti fino a Pesaro per ritrovarli ( sempre che non vengano atterrati prima dall'aviazione militare del posto). Poi ci sono altri vasini che sono grandi come un abbeveratoio da bovini. Fai prima a mettere le rotelle ed un pezzo di spago alla tazza del cesso, darti un tono ed uscir di casa tirandotela dietro.
Fashion avantgarde, e sticazzi.
Voglio vedere cosa succederà la prossima settimana.... Sono stato invitato ad un evento organizzato da Vogue France a cui dovrò per forza portare il Tappo (maritone sarà in trasferta a Londra...) e mi sa che cederò al Pampers o mi ritroverò con un flute di champagne in una mano ed un paio di pantaloni pisciati nell'altra.
Oppure posso sempre non andare.
La serata però si prospetta interessante, non posso farmi ostacolare da un po' di pipí.... Certo però che passarla a cambiare il pupo....
Sapete che vi dico? Ma chissenefrega. Vorrà dire che quando sarà grande mio figlio potrà dire "A tre anni ho pisciato sulla moquette di Cartier a Place Vendome...".
Dite che gli fa curriculum?
Vi farò sapere com'è andata.



TQF xx




P.S.
Sabato entriamo a casa nuova! Giubilo in tutto il reame e giorno di festa nazionale. Ah la soddisfazione di poter dire ai vicini "Ammazzatevi di techno adesso, e portatevi via pure il vecchio spakkakoioni del piano di sotto, se non è già morto da solo... Noi andiamo a casa! Au revoir motherfuckers!"

44 comments:

la tina said...

io di spannolinamenti ne so pochi, ma un'amica mi raccontava delle palline di cacca effetto coniglio sparse per casa (suo figlio, intuendo con bambinesca sensibilità che non era bello farla in terra, si rintanava negli angoli e poi faceva lo gnorri. per ore lei girava per casa sniffando l'aria e chiedendosi cosa fosse l'odore di morte che vi aleggiava :D )

sono felice per voi per la casa nuova!!!
che sia piena di risate e di amore.

Anonymous said...

un piano babysitter per martedi, non è envisageable ?

Robin said...

Non so nulla di spannolinamento, ma consiglio il pampers per l'occasione ;)
Sarà che ho ancora ben fresca in mente la scenetta della figlia di amici che ci ha allietato l'ultima cena a Nizza con una cacca, appunto, nel bel mezzo della sala da pranzo. Per fortuna non c'era un tappeto mongolo ;)
Della casa nuova vedo solo il camino ma... Mi piace TANTO!!! :)))))

diana said...

ma io ti adoro....e se il nano fa la pipì ad un evento mondano adorerò pure lui.
Comunque ce la puoi fare e poi ripeto visto che è maschio il gioco di centra il buco potrebbe aiutarti! devi ricordati di portarlo spesso però!?1

Anonymous said...

Ciao!i primi tempi sono sempre duri ma prima o poi il miracolo accadrà!!!non demordere se no lo destabilizzi!per uscire io usavo i pannolini mutandina..cosi se mi avvisava correvamo in bagno e sembrava che avesse slip,se invece era indaffarato (il99pct delle volte!!!grrr!)se la faceva addosso e io potevo cambiarlo come se fosse un normale pannolino. Dai che siete bravissimi!baslafritta.wordpress.com

The Queen Father said...

Anonimo! Chi sei? E che facciamo martedí?
TQF xx

Castagna said...

Non ho figli e di pannolini so poco, ma una cosa la so. NON è previsto non andare a un evento di Vogue France. Altrimenti cosa ci stai a fare in Francia? A fare amicizia coi Francesi? Maddai.
Quella che c'ha la polacca io la metterei con una mia parente, che c'ha "quella cretina di una filippina", a pulire i cessi. Della stazione. Di Salerno. E non parlo perchè io sia prevenuta contro il Sud, ma perchè purtroppo a Salerno, una volta, ho avuto un'improrogabile emergenza e ho dovuto andarci, nei cessi. Indimenticabile.

Why said...

Qui a Londra (caso mai non la rimpiangessi a sufficienza) spopola "Potty training in one week" di quella poveretta di Gina Ford che per tutto il resto che ha scritto andrebbe lasciata morire di stenti in un asilo nido ma con questo libro si riscatta. A partire dalla prima pagina con la lista degli errori da evitare. Beh, io quando lo avevo finalmente scoperto ormai li avevo fatti tutti...però alla fine l'ho sfangata! C'è speranza per tutti. Consiglio vivamente. (La confezione di xanax necessaria a sopravvivere alla settimana però non te la danno col volume...)

francesca r. said...

noi l'abbiamo fatto, lo spannolinamento e non è stato lungo (a parte le dieci posizioni preferite per cacare che mi sono registrata, per fargliela pagare un giorno!)...puoi resistere, l'importante è non mollare... te l'hanno già detto ma te lo ripeto: non smettere, altrimenti è la fine!!!!
comunque, finchè lo spannolinamento non è completato, mica muore nessuno se ti porti dietro un pannolino o se, per evitare figure di mmmmmerda (in senso letterale) con vogue francia una sera glielo metti... magari ogni tanto gli ricordi se la vuole fare e lo porti in bagno, così non sente troppissima differenza con gli altri giorni, ma se alla fine la fa, il pannolino la tiene e chi s'è visto s'è visto!!!
in bocca al lupo!!

francesca r. said...

p.s. vedi che vuol dire avere il tappeto da 30 euro dell'ikea? un po' di spruzzata di schiuma per tappezzeria e non ci pensi più!!! :-P

Starsdancer said...

Io ne ho fatti ben 2, un maschio e una femmina, ti posso dire che il maschietto ci ha messo ben 6 mesi a capire che la cacca andava fatta nel vasino e non nelle mutandine, per fortuna dopo un discorsetto del padre ha smesso di farla nelle mutande!! La femminuccia ci ha messo mezza giornata (di diarrea poveretta, però è stata velocissima!!).
Consiglio i pannolini mutandina per la serata, così te ne stai tranquillo, tanto se ha da avvisarti t'avvisa altrimenti la fa li e pace!! Non cambia niente se per una mezza serata gli metti il panno così ti godi pure la serata. Comunque non demordere in pochissimo tempo vedrai che imparerà devi tener duro!
Come vasino portatile io uso questo http://www.mycarrypotty.com/, poco ingombrante, pratico da usare e da portare, ci sta sotto il passeggino ed è pure leak free (ora non mi viene il termine in italiano :( ) ciaoooo

penelope said...

Se fa la cacca fuori dal vasino, sgridalo! Traumatizza, ma funziona in tempi rapidi

Livia said...

Il mio l'ho spannolinato a cavallo dei 3 anni e ricordo solo una pisciata alla fermata dell'autobus e un'altra evitata per un pelo fiondandolo sulla siepe più vicina :) Cagate in casa mai fatte, e ora mi rendo conto del culo che ho avuto. Ho avuto più difficoltà a passarlo dal vasino alla tazza (aveva paura di finirci dentro) e a farlo pisciare in piedi.
Nello specifico concordo con chi consiglia il pannolo-mutanda almeno per quell'occasione: per giocare a "facciamo a chi la fa prima nel posto giusto" c'è tempo!

Viola said...

noi ci portiao dietro questo, che è il più portatile che ho trovato: http://www.damble.com/ekko_potette.html
Devo dire che è comodissimo quando il bagno è troppo lontano (e lo uso anche come riduttore nei bagni dei locali per evitare di tenere il dolce virgulto in braccio senza metterla a contatto con il water)

Moky said...

Non per scoraggiarti, ma questi sono stati i tempi dei miei figli:
#1 3 e 8 mesi (figlio maschio, non faccio ulteriori commenti...)
#2 3 anni e 4 mesi
#3 3 anni e 2 mesi
ultimissima, da 10 giorni, #4 3 anni e 2 mesi anche lei....
Anche io avevo cercato di accelerare per via dell'asilo, che comunque alla fine non possiamo permetterci, ma non ha funzionato: sono loro, alla fine, a decidere quando.

Lola said...

da educatrice di nido quale sono, sappi che la cacca è più difficile da fare nel vasino perchè in questo momento di piaceri sfinterici, trattenerla è bello fino al'ultimo (e poi scappa), mentre trattenere la pipì anche no!
Quindi pazienza solo pazienza! Io consiglio di fare il passo totale togliendo pannolino giorno e notte (divertente lavare lenzuolini pisciati tutti i giorni no?), ma ognuno fa come vuole. L'evento Vogue (night out?) prevede qualsiasi escamotage (che francese!) per andarci, anche la mummificazione con i pampers per non cambiarlo per 18 ore!

e poi magari fino all'appuntamento oltre che fare dove si conviene cacca e pipì il nano saprà usare anche il bidet!

o non c'è! :-)

The Queen Father said...

@ Moki, ma che scoraggiarmi! Mi dai speranza! Il mio ha 3 anni e 2 mesi e siamo ancora in piena fase di spannolinamento..... neanche a farlo apposta, sono due giorni che fa pipí e pupú nel vasino anziché in terra, siamo pure andati all'ufficio postale qui sotto, per ben mezz'ora, senza pannolino ... Per uscite più lunghe però ancora uso il pannolo-mutanda.
Adesso mi attrezzo di potty da viaggio, coraggio e inizio a portarlo in giro.
L'unica cosa che mi d`a pensiero è il fatto che qui io non vedo MAI nessuno col vasetto. Non ho mai visto nessun genitore alle prese con un pargolo che la deve fare dove si trova.... Non so come fanno, ma il prospetto di essere al parco e dover far sedere mio figlio sul varino, o fargliela fare dietro la siepe un po' mi imbarazza.
vorrei sapere qui a Parigi come glielo tolgono il pannolino ai bimbi....

TQF

The Queen Father said...

@ Lola, niente bidet.... L'evento mi tenta.... boh, vedremo come mi prende al momento. Al limite sí, lo mummifico coi pampers.... XD

GAB said...

primi giorni duri, quasi invivibili, lavaggi, super tracolla col necessario, ma poi...poi...si respira!!! si esce liberi e leggeri...al massimo si piscia nelle aiuole.

Ale [Tredici] said...

Ho riso per tutto il tempo di lettura del post, qua in biblioteca mi guardavano come se fossi idiota!

Elegraf said...

ma se vai a un evento o stai via a lungo mettigli i pannolini a mutandina e via. Col mio facevo cosi e nessun problema.

Emporio74 said...

Anch'io penso che, per l'evento, gli puoi mettere il pannolino. Pero' devi spiegargli chiaramente che e' un'eccezione alla regola, che non si torna indietro.
Poi magari per quella data avra' imparato. I bambini sono imprevedibili anche in senso positivo ;)

Viola said...

Ammetto che qui in Italia, con il vasino in questione, la facciamo anche in mezzo alle macchine parcheggiate per strada e al parco in compagnia degli altri bimbi, e tutti si divertono e si tengono compagnia reciprocamente...beati loro O_o

The Queen Father said...

Vabbè Viola, saranno le radici culturali romane e latine.... L'Italia non ha perso il gusto dei vespasiani e della cacca-culture..... Gaudio.

ugainthesky said...

Noi siamo alle prese con il lettino... Appena ce la metti urla come un maiale sgozzato a sangue freddo!
Adesso è di la che urla e ogni tanto tira un no no deluso..
X il vasino mi limito a ridere delle disgrazie altrui sperando che un giorno tanta ilarità mi si ritorca contro!!
Ps. Ti ci vedo come la nuova protagonista del diavolo veste prada in versione parigina...

CherryBlossom said...

Ancora non ci sono passata, ma opterei sicuramente per l'eccezione. Restare a casa neanche per sogno!

La Simo said...

Ommamma, lo spannolinamento... All'alba dei 2 anni del Nano gli sto spiegando che quando la sente me lo deve dire ma per ora, quando va bene, me lo dice DOPO! Grrr! Per l'evento vai di Pampers a tutta manetta. Magari di quelli a mutandina, così non si confonde troppo. Sabato ti penserò, il trasloco è duro ma a giudicare dalle foto avete scelto una casa splendida. Baci!!!

pentapata said...

se pensi di andartene in giro con un vasino "carico" almeno comprati un aspersorio tutto tempestato di swaroski.
la pipì è santa e tu sei il suo profeta!

pentapata said...

se pensi di andartene in giro con un vasino "carico" almeno comprati un aspersorio tutto tempestato di swaroski.
la pipì è santa e tu sei il suo profeta!

Arianna74 said...

Allora Królowa ...esilarante....siamo nella stessa barca, la mia piccola (2 anni e 8 mesi) deve affrontare la scuola materna a settembre e la sto "spannolizzando" anche io. Direi che sta andando abbastanza bene, apparte i primi giorni la cosa sta andando abbastanza liscia..penso anche perchè sotto suggerimento, le chiedo ogni 5/10 minuti se deve fare pipì. Certo, la pipì non la fa, ma forse tra una trentina d'anni, scoprirà in analisi che la fonte delle sue ansie è una mamma "spakkakoioni" che a tre anni l'assillava con domande insistenti su i suoi bisogni fisiologici...bè pazienza.
Personalmente sto avendo più difficoltà a farle fare la pipì in giro...non so mai come metterla...gambe avanti, gambe indietro...e poi non si capisce come il flusso di pipì vada ogni volta per un verso diverso da quello che ti aspetti...e alla fine si "piscia" e neanche per colpa sua :-((
Comunque in bocca al lupo per la casa nuova :-)

allafinearrivamamma said...

ahahahah!!
io abito a Sacrofano da 38 anni pensa te e mai nessuno mi aveva parlato della polacca!!

in bocca al lupo per la cacca!

Ad ali spiegate said...

Uahuahuahuah... non ho nessuna esperienza in materia quindi posso solo ridere LOL!!
Su questo aspetto dell'educazione dei bimbi non ci avevo mai pensato. :)
Tienici aggiornati sulla casa nuova. E' iniziato il conto alla rovescia. Sono felice per voi!

mafalda said...

Io ho fotografato la prima cacca nel vasino, fatta a sorpresa dalla Purulla nel giorno del suo 22 complemese.
Per ora non ci penso a spannolinarla, ho ancora tempo...
In bocca al lupo!

Daniela... said...

Ammore!!! I maschietti hanno bisogno dei loro tempi (leeeenti, siete leeentiii!)
Hai il vasino in casa? Mettiglielo accanto mentre gioca così non ha bisogno di correre in bagno ;) poi pian piano lo sposti verso il bagno si, lo so, è lo stesso metodo che si usa con i cuccioli di cane... che faccio, mi vergogno?
Battute a parte sii paziente e ricorda anche che il nomadismo abitativo degli ultimi tempi non lo agevola per nulla.

BeepBeepMommy said...

no guarda, non ci credo, perchè al proposito avevo prodotto pure io un post proprio oggi, e al di là delle mille ansie iniziali pensavo che il percoro fosse se non in discesa almeno in piano, ma a sentir te, salita o discesa fa poca differenza, il solo problema è che è lastricato di cacca!

divinaringhio said...

Tesorissimo

il mio prof di filosofia (oh, la stessa faccia di Socrate...sai quel busto orrido che viene ritratto su tutti i manuali? ecco...) diceva che i bambini con 'sti pannolini super techno sono più lenti a spannolinare...
Insomma: col culo asciutto chi glielo fa fà a loro di spostarsi sul vaso?
Non credo che fosse privo di fondamento, come ragionamento.

Hai capito, mia regina?

Però una pisciatina su un Cartier gliela farei pure fare...Puoi sempre rispondere a chi te ne chiederà conto che quel nano non è tuo e non l'hai mai visto prima!
...epica e da ricordare....!

besos, mio divino

Luxie said...

Prima o poi ti faranno santo.
Me lo sento! :)

Debbie said...

Eccomi! il mio picci ha tolto il pannolino 29 mesi, ma anche lui ogni tanto si scorda ancora di andare al bagno, soprattutto se è preso dai giochi. Ora ha 33 mesi, si tira fuori il pisello e fa pipì sugli alberi...no comment...io faccio finta di essere distratta, ma in realtà mi va benissimo...per ora, avviamente. Appena sarà più padrone della situazione gli spiegherò che esistono i bagni anche fuori casa:) Bellissimo essere qui!

mariella s said...

Il tuo blog può essere seguito anche da chi come me mamma non lo sarà mai?
Tanto per capire fino in fondo cosa mi sono persa! ghghghghghhgh

Patalice said...

...io non vedo l'ora di vivere "quella fase"...
sono sempre più patetica per me stessa...

forsemisbaglio said...

pannolino a mutandina e vogue france tutta la vita!
alice spannolinata a 2 anni ci ha messo una settimana, non di più.
ma che te devo di'...è una questione di culo!
in tutti i sensi ;)

Shunrei said...

A me manca ancora un po' prima di arrivare allo spannolinamento (la pupa fa 10 mesi domani), però ricordo che quando ho iniziato l'asilo io (3 anni e 2 mesi), a fine novembre, mia madre riuscì ad avere una "dispensa speciale": diosacome, una delle insegnanti si prestò per cambiarmi il pannolino, perchè fino a quel momento non erano riusciti a "togliermi il vizio"...
Poi, un mese dopo (senza miglioramenti), ero a casa di mia nonna per le vacanze di Natale e venne in visita una cugina di mia madre con la figlia (un anno più di me). A un certo punto alla bimba scappa un bisogno, e la madre l'accompagna in bagno. Incuriosita, chiedo a mia mamma cosa stanno facendo e lei "Va in bagno da sola sul water, come tutti i bimbi grandi". E io "Allora anch'io!".
Bene: dopo mesi di millemila tentativi inutili, bastò quello per farmi smettere il pannolino di punto in bianco...


Anonymous said...

Ciao Marco

noi abbiamo utilizzato un coso portabile per le uscite fuori casa, un coso cosi' insomma


http://www.ebay.com/itm/SPONGEBOB-SQUAREPANTS-Folding-Travel-Potty-Seat-NEW-/230587228635


Dora

Giò said...

Ciao, io ho un suggerimento per la notte, più che per il giorno, il mio ora ha 22 mesi e da 3 o 4 mesi (complice l'estate e il mare) glielo abbiamo tolto. Ho contato complessivamente due cacche fatte nei pantolini, due o tre pipì prima che mi avvisasse e un paio di volte a letto (gliel'ho levato la notte da quanto circa una settimana fa si è svegliato e ha chiamato: mamma, mamma pipì pipì). Sono fortunato lo so.
La notte comq per evitare di lavorare troppo nel caso dovesse farla al letto, noi mettiamo un salvapipì a contatto con il materasso, il lenzuolo, un altro salvapipì e un altro lenzuolo. Se la fa la notte, senza mettersi a rifare il letto, togli il primo strato e resta il secondo. Perfetto. a presto
Giordano