Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Search

Loading...

Blog Archive

Archivio Reale

Buona domenica mattina!

Avevo preparato una serie di foto carine, di cosette stuzzicanti...
Grazie a Veronica Benini che voi conoscete come la Spora, la bionda spietata, stronza ma figa, snob ma di cuore, sui tacchi ma coi piedi per terra, ho avuto modo di disegnare e vedere realizzate le mie prime scarpine.
Eccole qui, si chiamano Trianon e Bagatelle, ispirate dal mio amore appassionato per il bel tempo che fu nel 18mo secolo, prima che le teste iniziassero a rotolare qui in Francia grazie alla rivoluzione (n.b. non fate incazzare i francesi, son passati 250 anni dal periodo del Terrore, ma loro sono ancora gli stessi... Solo che adesso invece della ghigliottina, mettono i trattori di traverso sui binari del'Eurostar per creare casino...).
Non voglio sembrare un purciaro, ma vado fiero delle mie bambine e sono stato sommerso di richieste di informazioni, anche dal Giappone!!! Quindi se volete acquistarle (e far schiattare d'invidia le amiche vostre false che vogliono solo rubarvi il marito...) le potete trovare nella magica boutique della Spora da Gennaio.
Accattatav'ill.

Ho continuato con le decorazioni natalizie in giro per la casa ed ho partorito la ghirlanda che vedete in foto sul mio caminetto.
Bellina vero? Ma Martha Stewart chi è?
Ho usato delle arance e dei limes secchi, bastoncini di cannella e pigne, poi del nastro di raso bordeaux, che esula un po' dall'inflazionato rosso natalizio e che, secondo me, è più chic e ricercato.
Sò gay, che ve devo dí?
Io metterei pure Maria Vergine tutta in tortora, che il celeste è un colore di un burino che levate.
Ma vabbè, era una donnetta semplice di paese.
Insomma, ero di buon umore, festivo.

Maritone torna al lavoro lunedì, il Tappo adesso mangia pure le cotolette di pollo e farà il giorno di prova all'asilo martedì, e io non vedo l'ora che arrivi il Natale.
Eh sí. Ero davvero di buonumore.
Fino a ieri mattina, quando questa secchiata di orina mi è arrivata in faccia.
Sua Papità Ratzinger, l'uomo che nel corso di una sola vita ha servito per le SS (dicono..) ed ora rappresenta Dio in terra, se ne è uscito con un'altra delle sue perle.
Le nozze gay, l'eutanasia e l'aborto sono gravi ferite inflitte alla libertà ed alla pace.
Mettendo da parte eutanasia ed aborto, su cui non mi pronuncio in questo post confidando nella trasparenza del mio pensiero (in fondo mi leggete già da un po' e potrete indovinare cosa ne penso...), non mi ero accorto che ogni volta che una coppia omo si scambia gli anelli, una bomba H esplode da qualche parte del pianeta. Non sapevo che ogni volta che io bacio mio marito, un piccolo villaggio in Cambogia viene abbattuto a raffiche di mitra.
O che ogni volta che una coppia gay firma il registro matrimoniale, un pazzo omicida fa una carneficina.
Magari in una scuola elementare.
Ne ho le palle piene di Giuseppe Razzinghe o come cazzo se chiama.
Voglio mettere nero su bianco la mia indignazione, come genitore, come marito, come omosessuale e come essere umano.
Io sono d'accordo con chi crede profondamente ingiusto forzare la mano a tutte le religioni perché riconoscano e benedicano l'omosessualità e le coppie gay.

Hanno i loro motivi fondati su cose che non appartengono al mio modo di pensare, ma hanno il mio  rispetto. Non me ne può fregare di meno se Don Marcello dice che preferisce dar fuoco alla perpetua piuttosto che sposare due uomini o due donne nella sua chiesetta di collina. Me ne strafotto col botto dell'edificio neoclassico fine ottocento, addobbato con ghirlande di fiori nel mio giorno piú bello.
Me ne sbatto delle foto fatte sotto gli sguardi ieratici e le abbondanti emorragie di santi di coccio.
Nessuno ha il diritto di forzare la mano di nessuno, nessuno può imporre le proprie idee a nessuno e se per il Cattolicesimo noi siamo esseri umani solo finché non pretendiamo uguali diritti, ok.
Che si fottano i cattolici e la chiesa.
Vivo lo stesso.
Io mi son comunque sposato, il mio legame è riconosciuto cosí come la mia paternità.
Decidere se Dio riconosca e benedica la mia vita o se la condanni, non spetta certo ad un vecchietto in sottana.
MA!
C'è un ma.
Quello che mi manda letteralmente in furia Luciferina, è il fatto che costui debba fare della propaganda.
Che debba fare della politica.
Che debba incitare, invitare all'opposizione. Opposizione a me, alla mia famiglia, alla mia vita.
Mi fa rabbia il fatto che non esista una legge che possa impedire ad ogni esponente religioso di rilievo, di qualunque denominazione, di pronunciarsi così ingiustamente su tematiche cosí delicate ed infiammatorie di cui non capiscono ovviamente la natura.
Habu Hamza, il 'prete dell'odio', che predicava l'islamismo militante in una moschea di Londra ed incitava i suoi fedeli all'odio razziale, è stato estradito negli Stati Uniti.
Ce ne son voluti di anni, ma se lo sono finalmente tolto dai coglioni.
Uncino compreso.

Ecco, quando il Papa se ne esce con queste perle, non posso evitare di vederlo come un altro predicatore dell'odio.
Perché l'omofobia è odio.
Definire il legame tra due persone dello stesso sesso come una ferita alla libertà ed alla pace va oltre la mia comprensione.
Che poi non vuol dire un cazzo. Ma che significa?
Come ferisco la libertà e la pace sposando un altro uomo? Lo ribadisco, se Ratzy vuol discutere di ferite, forse dovrebbe parlare di quelle sul culo di tutti i chierichetti sodomizzati in sagrestia da persone che tutt'ora lui copre.
Perdonatemi la violenza di espressione, mi girano le palle, vi avevo avvertito.
L'omosessualità va curata, la pedofilia invece, specialmente quella ecclesiastica, va compresa.
Va nascosta.
E io ho gli sbocchi di sangue che manco Santa Teresina quando si è spaccata via tutti i denti con un sasso per ricevere l'Eucarestia.
(...le dicevano che era troppo piccola per ricevere il sacramento 'quando avrai cambiato tutti i dentini sarai pronta...' eh beh, ho una certa cultura).
Questione trita e ritrita questa della chiesa contro i gay, perdonatemi, lo so.
Io vorrei solo che Joseph Ratzinger, dall'alto della sua istruzione e cultura (non parlo di intelligenza perché esistono fior di imbecilli acculturati...), si rendesse conto che se Mario sposa Gino, nel mondo non succede proprio nulla (a parte avere due persone felici in più), ma quando invece lui apre bocca e dice certe cose, da qualche parte là fuori, un bigotto col quoziente intellettivo di un mandarino si sente autorizzato nella sua omofobia, un pazzo impugna una spranga e va ad ammazzare il vicino di casa che pomicia col compagno sul terrazzino, una classe intera spinge un adolescente al suicidio attraverso il bullismo omofobico.
Il papa che si schiera contro i diritti dei gay, pur condannando i reati di omofobia è lo stesso che dice che puoi essere gay basta che non scopi.
Vuole la botte piena e la perpetua ubriaca.
Vorrei che il papa si rendesse conto che le sue parole hanno un doppio taglio e che alimentano le speranze di molti ma anche le animosità che così strenuamente ci indaffariamo a placare.
Anche con un blog.

Vorrei che il papa si limitasse ad accudire il benessere spirituale dei fedeli e lasciasse le questioni che riguardano coppia, famiglia e figli, a chi, come me, sa cosa queste cose significhino perché le vive ogni giorno.

Benedé, stai zitto va' e vai a pregà.


TQF xx







33 comments:

sononera said...

Sono assolutamente meravigliose , quelle scarpe. che te devo di' amo'. Bravo bravo bravo.
Sulla questione Papa e Matrimonio degli omosessuali, e il presunto attentato alla pace nel mondo, ho deciso di non esprimermi. Ci sono cose per cui vale la pena di sprecare il fiato, magari sei contrario, ma hanno un minimo di decoro. Questa non è una di quelle.

Anonymous said...

sono d'accordo su TUTTO. Una soluzione forse pero' c'e' : IGNORARLO.La stampa italiana deVe smetterla d dare visibilita' e rilievo alle sue parole. Che se ne stia pure a San Pietro a delirare, la sua opinionenon dve essere per forza sempre riportata e resa pubblica con questa risonanza (anche se in casi come questi forse fa capire a un po' di gente quanto e' bigotto ed ingisto il suo pensiero). La chiesa esiste, ne mio modo di vedere essa,e' il male. Per altri no, li rispetto. Ma le sue parole non DEVONO piu' essere riportate ulle testare nazionali. Siamo un paese laico, porca *****. Piantiamola di ascoltare il papa e forse inizieremo a camminare verso l'evoluzione.
Tom (scusa i refusi ed accenti, ma ste cose me mandano 'n bestia!)
PS Non hai mai notato come a volte i giornali italiani riportano parole di cardinali o vescovi francesi mentre gli stessi giornali francesi non lo fanno? Una delle cose che amo della Francia e' proprio la visione della religione come cosa privata e assolutamente non pubblca. Vive la loi de 1905!! (ok, ora sto delirando)

Anonymous said...

PS: le Trianon, SARANNO MIE. Bagatelle, mi pacciono ma forse il tessuto sulla mascherina lo avrei preferito piu' fine (in senso della misura). come nel disegno. Ma le adoro.
Sul sito pero' nonsi vedono tutte e mascherine ancora, giusto? O sono io la cecata ?!
Tom

Rouges said...

Scarpe da pauraaaaaaaa!!!!!! Bravissimo!
Ps: condivido ogni tua singola parola, un bacio e BUON NATALE!

Lola said...

scarpe bellissime ma improponibii per i miei piedi a panzerotto, e l'immagine della madonna in tortora mi accompagnerà per le tutte le prossime festività... riconoscente a vita per il celeste burino!
Grazie anche dell'idea della frutta secca intera con taglio a spicchio (lavoro in asilo, sono sempre alla ricerca di idee) e poi non ho capito... benedetto chi?????

phoebe said...

Condivido tutto, ma una cosa te la devo dire: massima invidia per le decorazioni! Io con le mie mani a banana manco tra un milione di anni!

francesca r. said...

parole sacrosante, tanto per rimanere in tema di chiesa. concordo su tutto e piacerebbe anche a me che la chiesa/le chiese smettessero di predicare sempre in attacco e come se loro detenessero l'unica ragione a cui gli altri devono unirsi o perire. ma mi sa che si chiamano chiese proprio per questo.
mi fanno più arrabbiare quei politici italiani che, fregandosene del principio evangelico "dai a cesare quel che è di cesare" si fanno dettare l'agenda politica da papa e vescovi.

per quanto riguarda le scarpe... hanno circa una quindicina di centimetri di tacco di troppo per le mie possibilità!! :-P

Medelea said...

Perfettamente d'accordo. Purtroppo, in ogni caso, non è possibile ignorare il papa. Anch'io pensavo se ne parlasse solo in Italia e che da questo derivassero tanti problemi di libertà individuale nel Belpaese. Invece, disgraziatamente, quando fa affermazioni (dice blasfemie) di questo genere, il suo pensiero è presto veicolato altrove. Di cattolici, è pieno il mondo...Anche nei paesi occidentali di cultura più laica, Oggi, a Paris, c'è la manifestazione "Mariage pour tous". Ecco un link dove prendere info: .

Fenice said...

Avevo già avuto modo di commentare via FB al tuo sfogo.
Da cristiana credente ti dico che queste sono le cose che mi fanno vacillare, che mi fanno sentire "inadeguata" ed incompresa dalla mia stessa religione. Che è una religione fatta di amore, comprensione...
Io non capisco perchè alimentare tanta insofferenza, perchè questa "diversità" frutto di amore puro venga vista come seme dell'odio.
Non lo capisco e più mi sforzo meno capisco e meno capisco più m'indigno.
Vi abbraccio forte,
Saretta

PS. Anche le scarpe mi piacciono, ti ho già scritto che andranno alla grande come press kit, vedrai!

Anonymous said...

Ti ho scoperto da poco anche se ho praticamente "divorato" i tuoi post (almeno quelli in italiano, lo ammetto).
Complimenti per il blog, veramente simpatico e soprattutto complimenti per il tuo coraggio, le tue scelte, la tua vita insomma!
In più aggiungo che anche io, pur non essendo gay, trovo molto chic il bordeaux ( vedi cartoncino delle mie partecipazioni di matrimonio, due pareti del mio salone e addobbi natalizi), ma soprattutto condivido questo fatto di mandare a cagare Sua Santità per le sue maldestre esternazioni. Pensassero un po' di più a vivere loro secondo gli insegnamenti di sacra romana chiesa e imparassero e divulgassero l'amore e la tolleranza verso tutti!
Mio nonno negli anni '50-60 diceva che "ognuno col suo culo può cagare anche merda di bue", nel senso del vivi e lascia vivere; eppure non conosceva il latino, le sacre scritture e non suonava il pianoforte, ma era semplicemente un uomo buono ed intelligente. Vorrei poter dire lo stesso di tanti che come Ratzi salgono sul pulpito e predicano, sempre e comunque ( vedi boicottaggio del referendum sulla legge 40).
Scusami per il post prolisso ma sono logorroica e certi argomenti mi fanno decisamente saltare i nervi!
Un abbraccio a voi tre, siate felici
Milena

Francesca said...

Sono cosi amareggiata e incazzata per le parole del papa. Perché questo significa proprio fomentare l'odio verso i gay. L'amore e' PACE, di qualsiasi natura esso sia. Punto. E davvero non capisco cosa gliene freghi a lui, se due persone dello stesso sesso si amano. Alcuni praticanti bigotti rispondono che "sai, se tutti fossero omosessuali allora il genere umano si estinguerebbe". Beh, allora se parliamo per assurdo anche se tutti avessero il dono della vocazione e si facessero suore e preti, qui non ci riprodurremmo più. O sbaglio? Ma che caxxo di discorsi sono?
Per quello che può valere, io sono fermamente convinta che lassù non siano molto felici di certe esternazioni, perché Gesù Cristo predicava amore e tolleranza verso il prossimo, non mi pare abbia detto che si debbano fare eccezioni. E poi vogliamo parlare di lusso e opulenza che caratterizzano il Vaticano? Gesù e' morto in croce coperto con uno straccio, non con le babbucce di raso rosso di Prada e un anello al dito del valore di mezza Roma. Scusa, certe cose mi mandano in bestia, soprattutto perché leggendoti sempre vedo quanto amore ci sia nella tua bellissima famiglia e mi dico perché condannare l'amore? Obama l'altro giorno ha detto che vorrebbe che tutte le persone di qualsiasi sesso esse siano possano camminare per strada senza aver paura di tenersi per mano. Ecco, il fatto che questo non sia il pensiero di un papa ci fa capire quanto sia sbagliato il mondo ,ahimè.
Questione scarpe: te l'ho twittato ma ribadisco che sono meravigliose e le acquisterò stanne certo, io sono pazza per le scarpe le ho pure in cucina, in una botola del controsoffitto. Giusto per darti un'idea di come sono messa. Quindi complimenti a te e agli altri blogger per questa collezione strepitosa, davvero!!!
Un bacio ed evviva la pronta guarigione di tuo marito :-)

Clo said...

Ussignur mò divento feticista!
Le scarpe sono una favola, Manolo ti fa una pippa!!!!!!!!

Rabb-it said...

Io ho deciso che con l'anno nuovo chiederò lo sbattezzo... non ci tengo ad essere annoverata tra i cattolici.
Adesso basta.

Era da un po' che ci pensavo. Vecchi post miei che non perdo tempo a linkare, anche perché non ci tengo a fare spam :-)

Mammamsterdam said...

Stella, tu sei peggio di me quando in una sola frase passo dal merletto a filet a Hemingway, quindi da dove comincio? Comincio dalla cosa più grave così poi ci tiriamo su con quelle belle.
Hai detto benissimo e n on avresti potuto dirlo meglio, in più ci sta dentro tutta l' energia dell' incazzatura, il soffio di vento creato dal giramento di palle a frullo e la sana, civile indignazione degli esseri umani etici quando si ritrovano a fare i conti con l' oscurantismo altrui, soprattutto quello che li mette sotto i riflettori. Ignorarlo? Sarebbe come ignorare Priebke o i negazionisti dell' olocausto, no, che ignorare, funziona solo la sana palittata in testa. Le dà lui verbalmente e gli si rendono da tutte le parti. Che poi diciamocelo, toccherebbe sbattezzarsi tutti così la finiscono di prender soldi e contributi sulla base dei battezzati iscritti a registro. Ma anche qui toccherebbe rpender posizione e già molti di noi che non mettono più piede in chiesa spesso si ritrovano a far battezzare i figli per amore dei nonni, porelli, che ci tengono tanto e così facendo contribuiscono anche a finanziare un' istitutzione del genere che bene non ci fa (o devo tornare sul discorso eutanasia, fecondazione assistita o altro, che tu hai elegantemente lasciato cadere?

Mammamsterdam said...

Le scarpine invece sono favolose. E manco un glitter, ahò. Rischio di dovermi mettere a stilettare pure io per la soddisfazione di mettermele.

patama' said...

Pensare che un Papa si possa astenere dal far politica è utopia pura. Il potere è potere, anche con una croce sopra. E io una croce su tutto quel l'ambaradan ce la metterei pure sopra. Un mondo così perfetto in cui tutti la pensassero come te, in cui il rispetto fosse la prima cosa, in cui punti di vista diversi potessero colorare il mondo in modo armonioso è il mondo in cui vorrei vivere, un mondo in cui probabilmente tutti indosserebbero Bagatelle.
Per esempio io trovo che il turchese sia un colore bellissimo, ma ti voglio bene lo stesso.

Ale [Tredici] said...

Secondo me la scarpina lì a sinistra mi sta bene, che dici? :P

A parte questo, pare che il Papa non abbia davvero detto quelle cose che sono circolate sui giornali e sui social in questi giorni. Pare che non abbia proprio fatto menzione alle coppie gay, se non indirettamente, e che sia tutta un'invenzione dei giornalisti.

Boh, non so a cosa credere. In realtà basterebbe leggere il discorso del Papa che è stato pubblicato e scoprirlo, ma lo farò nei prossimi giorni, perché oggi, del Papa, ne ho pieni i coglioni. Si dice così in francese, vero? "Coglioni"?

Spora said...

IL Papa ha rotto. A mio umile avviso, la Chiesa dovrebbe darsi all'ecologia e promuovere tutto l'eco-bio per proteggere i 7 giorni di crezione e gli animaletti di Noé e tutta la baracca, no?

vio-yersinia said...

La cosa bella delle decorazioni delle mascherine è che si possono appunto personalizzare perchè sono artigianali. Quella della presentazione è il primo prototipo e come racconto qua è nata in pochissimo tempo (http://cantucciodiyersinia.blogspot.it/2012/12/le-scarpine-della-stiletti.html) quindi magari con più tempo può anche essere perfezionata e migliorata ancora di più.

Per il papa... ho conosciuto un prete con i controcoglioni che in un campo di formazione scout ci spiegava passo passo alcuni pezzi del vangelo tra cui il pezzo famoso da cui hanno deciso di eleggere i papi "Tu sei Pietro, e sopra questa pietra fonderò la mia Chiesa". Pietro non si chiamava pietro ma Simone. Gli evangelisti lo chiamavano "Simon Pietro" almeno nelle nostre traduzioni ma loro in verità scrivevano "simone il testardo" perchè era de coccio. Nel famoso pezzo hanno imputato a Simone le fondamente dell'assemblea (chiesa -ecclesia) per farlo diventare il primo papa mentre nel testo originale è scritto in maniera completamente diversa (sotto in allegato un link). Inoltre spesso Gesù nel nuovo testamento dice che non ci dovrebbero essere nè maestri nè padri per eliminare gerarchia all'interno della sua "assemblea" e invece ne siamo pieni... (qua potete leggere un intervento di Alberto Maggi, un prete strafico che spiega sempre i pezzi dei vangeli proprio come erano scritti e il loro significato, tanto che spesso i laici lo acclamano per quello che va in giro a raccontare e i cattolici lo fanno passare come eretico http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&cad=rja&ved=0CDQQFjAA&url=http%3A%2F%2Fwww.studibiblici.it%2FConferenze%2FTU_SEI_PIETRO_Maggi.pdf&ei=AMjNUMv_I-_T4QSWu4DYAg&usg=AFQjCNHuXK62Q7rRCOVHbPLTgQwClJArhQ&sig2=mDtfRUFIjKQjkCp8gSzwTw&bvm=bv.1355325884,d.bGE)

Anonymous said...

Innanzitutto complimenti,ho scoperto da qualche giorno il tuo blog e devo dire che mi sono proprio divertito a leggere i tuoi vecchi post.
Per quanto riguarda la Chiesa,non mi meraviglio piú delle tristi uscite del Papa e compagnia bella.
Già a 18anni mi sono felicemente sbattezzato.
Ogni religione ha i suoi fanatismi,sarà per questo che il buddhismo non si puó considerare tale.Avanti anni luce.
Nick

vio-yersinia said...

TheQueenFather, mi permetto di copiaincollare qua perchè mi rode che dicano che i giornalisti "interpretino" le cose che invece so scritte proprio così!! Se prima si parla di IVG, poi di matrimoni tra omosessuali e poi di eutanasia e poi si dice che tutto è contro la pace mi sa che uno la butta proprio di fori
http://magisterobenedettoxvi.blogspot.it/2012/12/messaggio-di-benedetto-xvi-per-la.html

[...pezzo sull'interruzione volontaria di gravidanza...]
Anche la struttura naturale del matrimonio va riconosciuta e promossa, quale unione fra un uomo e una donna, rispetto ai tentativi di renderla giuridicamente equivalente a forme radicalmente diverse di unione che, in realtà, la danneggiano e contribuiscono alla sua destabilizzazione, oscurando il suo carattere particolare e il suo insostituibile ruolo sociale.

Questi principi non sono verità di fede, né sono solo una derivazione del diritto alla libertà religiosa. Essi sono inscritti nella natura umana stessa, riconoscibili con la ragione, e quindi sono comuni a tutta l’umanità. L’azione della Chiesa nel promuoverli non ha dunque carattere confessionale, ma è rivolta a tutte le persone, prescindendo dalla loro affiliazione religiosa. Tale azione è tanto più necessaria quanto più questi principi vengono negati o mal compresi, perché ciò costituisce un’offesa contro la verità della persona umana, una ferita grave inflitta alla giustizia e alla pace.

Perciò, è anche un’importante cooperazione alla pace che gli ordinamenti giuridici e l’amministrazione della giustizia riconoscano il diritto all’uso del principio dell’obiezione di coscienza nei confronti di leggi e misure governative che attentano contro la dignità umana, come l’aborto e l’eutanasia.

Rabb-it said...

Haem... purtroppo mi sa che non si salva nemmeno il buddismo... ricordo uscite analoghe in tempi recenti da parte del Dalai Lama, se ricordo male scusate. :-(

Starsdancer said...

Stessa tua rabbia quando ho sentito quelle cazzate :( fa male molto male soprattutto per la gente che gli crede e non ha cervello per pensare da sola, triste

Sheireen said...

Da napoletana ti suggerisco di modificare "Accattatav'ill" in "Accattatav'ell", perché le scarpe sono femminucce ^.^

Per il discorso sul Papa.. non ho parole per esprimere quello che sento da quando ne ho letto, qualche giorno fa.. dico solo che Dio è amore, non intolleranza, non odio! :(

Anonymous said...

mi unisco al coro e ti dico:CONDIVIDOOO!! hai espresso in modo fantastico e fin troppo educato un messaggio giustissimo! complimenti per la tua creatività anche se io non porto le scarpe coi tacchi, e debbo dire non sopporto Spora che se la tira un casino, si sopravvaluta all'ennesima potenza e sono ancora stralunata dagli apprezzamenti sulla sua modalità di "insegnare"(?boh) a poveri studenti che proprio perchè bravi lei boccia(invidia, eh?)con la scusa della formazione, ma vava, cialtrona(pertanto non la seguo piu').Tu invece sei veramente sensibile ed intelligente.buon natale!

Claire said...

Ciao, scopro ora il tuo blog (anche se avevo letto tempo fa la tua conchiglia sulla spiaggia di Nina). Condivido pienamente tutto quello che scrivi e posso dire che pur essendo credente, proprio a cusa di queste uscite mi sono allontanate già da tempo dalla Chiesa..che da anni continua a perseverare nei suoi errori.Perchè un'istituzione che predica l'eguaglianza fa di tutto per esacerbare le disuguaglianze, le gerarchie, il sessismo? Perchè la Chiesa Cattolica deve imporre i suoi "valori" anche ai non cattolici..privandoci dei diritti e delle libertà fondamentali (come quello di poterci sposare con chi ci pare, di poter adottare indipendentemente dalle nostre preferenze sessuali o di poter scegliere di ricorrere all'aiuto della scienza per poter diventare genitori o per scegliere una morte dignitosa? E poi ci tocca anche leggere che la Procreazione Medicalmente Assistita è opera del Demonio..Mi è capitato tra le mani uno dei loro "giornaletti" e mi sono chiesta perchè permettere la pubblicazione di certe assurdità che manipolano le menti dei bigotti (e ce ne sono tanti)fomentando odio e distorcendo completamente la verità.

divinaringhio said...

Tesoro...Hai già detto tutto. Ma proprio tutto tutto e condivido ogni sillaba e ogni giramento di palle.
SOno stufa delle mignotte ingioiellate che sfilano a San Pietro che il gay pride gli fa una pippa... e che nascondono nelle pieghe delle sottane i pretucoli pedofili che hanno rovinato fior di ragazzini con il beneplacito di schiere di vescovi compiacenti.
Vadano a farsi fottere e la smettano di fare discepoli. Ma a loro che cazzo gli frega se due uomini o due donne si sposano????Che libertà ledono???fatemi capire???
Sono stufa della continua ingerenza di persone che non si sposano ma ti dicono chi puoi o no sposare...che non hanno figli e pretendono di dirti come allevarli...che non vivono nel mondo e lo giudicano, guidano, sfruttano.
Io non riconosco lo stato del Vaticano. E so che è un reato dichiararlo.
Mettetemi in galera.

A mio figlio insegnerò il rispetto. Io, non lo stato della chiesa o un prete.

Un bacio a voi.
p.s. Le scarpe saranno mie a breve. Ho bisogno di distinguermi a un matrimonio..........

Fra said...

Ciao!
Molto belle le scarpe, anche se mi piacciono ancora più nei tuoi disegni.
Il resto del discorso lo condivido in pieno.

mammadifretta said...

e che dire..hai una casa decorata da fare invidia, io con quelle scarpe farei invidia a michael jordan per l'altezza...Per il resto..bè certe idee ti spiegano perchè della gente centinaia di anni addietro si è fatta bruciare in una pubblica piazza. la chiesa è liberticida, e il tetesco farebbe bene a star zitto

ugainthesky said...

Ma infatti proprio questo mi chiedevo dal basso della mia 'gnoranza.... Che vuol dire ledono la pace?!
Ma come?! Proprio nn trovo il nesso.
Piuttosto sono parole come qst a mettere in pericolo la civiltà, intesa come civile convivenza tra esseri umani a prescindere dall'orientamento sessuale.
Che poi ne può parlare uno che non sa nemmeno che vuol dire innamorarsi!?
Bha...
Approvo a pieno quanto hai detto..
X quanto riguarda le scarpe vado a pulire dalla bava il telefono... I mie tozzetti inguardabili non potrebbero nemmeno starci vicino senza fa la figura dei cessi!!!

Anonymous said...

Non so se accetto che due uomini (o 2 donne) si sposino...ma di certo so che, da quando ho letto sul tuo blog l'angoscia che hai vissuto quando "Maritone" è stato male ed era lontano da casa, può esserci amore tra due persone dello stesso sesso. Credo che nemmeno due persone cosiddette "normali" riescono ad esprimere quello che provano come hai fatto tu!
Con simpatia...
Carlotta

Spora said...

Ma lo sai che al Press Day c'era una giornalista di Famiglia Cristiana che si ferma tutta felice e in ammlirazione davanti agli uccellini di Bagatelle e io che le dico?
"Ah, guardi qua, questo è un mio amico che si batte per l'omogenitorialità, non è fighissimo?"

LOLOLOLOLOLOOLOLOLOLOLOL dovevi esserci!

bacini amo'

Laura said...

Ma quanto hai ragione sulla questione omofobia, dire queste cose pubblicamente è davvero propaganda.. che altro c'è da aggiungere se non che arrivi presto un nuovo papa più UMANO?