Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Search

Loading...

Blog Archive

Archivio Reale



Povero Dante...

Trovarsi con le porte delle scuole sbattute in faccia in nome della tolleranza.
E pensare che L'Inferno è sempre stato una mia passione al liceo.... Al punto da farmi seriamente dubitare la necessità di farlo seguire da due schiacciapalle come Il Purgatorio ed Il Paradiso....
Dai, ammetetelo, il primo cantico della Divina Commedia è dove la festa impazza....
Il resto è un'orchestrina di paese che non caga nessuno.
È anche vero però che de gustibus...
E poi 'sta famosa lonza che Dante incontra nella selva oscura, e noi idioti giù con le domande sceme "Ma la lonza non è un salume tipo la bresaola professó?"
Benedetti giovinastri.

Comunque, capisco la perplessità a livello didattico di fronte a certe tematiche affrontate (meglio dire illustrate) dal signor Alighieri, antisemitismo, omofobia, islamofobia.... Quello che non capisco è come ci siano arrivati solo adesso... Voglio dire, La Divina Commedia è stata scritta quasi 800 anni fa, il prodotto di un mondo bianco e cristiano (che tanto doveva alle influenze dell'Islam, soprattutto per quanto riguarda l'innovazione scientifica e la medicina, ma lasciamo stare...) che si riteneva il centro dell'universo e il rappresentante di tutto ciò che esisteva di buono, civile e giusto.
Cosa vi aspettate?
Non è un mistero che allora la chiesa avesse aspirazioni imperialistiche sulle altre culture del mediterraneo (le Crociate sono ancora appena dietro l'angolo...), non è un mistero che si facesse costantemente a capocciate con mori e saraceni sempre alle porte della nostra preziosa Europa, o che migliaia di ebrei fossero stati trucidati in terra santa.