Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Search

Loading...

Blog Archive

Archivio Reale



Giusto sei mesi fa scrivevo questo postsfottendo i Maya e le loro predizioni catastrofiche sul nuovo anno e la fine dei giochi prevista per il 21 Dicembre 2012.
Recentemente però ho dovuto constatare che per la mia famiglia un profondo cambiamento invece ci sarà sul serio, il mondo vecchio lascerà posto al nuovo e niente sarà mai più come prima.
Non mi riferisco a disastri di natura ambientale, ma ad un cambiamento netto della nostra vita, trasferendoci a Parigi dietro ad un  nuovo lavoro, forse nuovi amici ed una nuova lingua da usare.
Insomma, non vedo inondazioni, invasioni di locuste o pioggia di escrementi all'orizzonte, ma il cambiamento ci sarà e sta già prendendo piede.
La cosa mi piace assai.
Poi se mi guardo attorno è una bella notizia dopo l'altra: in Francia M. Hollande, che è socialista e pro-gay e appoggia la causa del matrimonio tra omosessuali, ha soppiantato il nanetto Swarowsky e Carlà, in USA Obama fa il suo bel coming-out dichiarando di aver finalmente digerito la questione del matrimonio gay e di schierarsi a favore.
Ma che palle! Che ti vuoi digerire? Ma se si sposassero i gay cosa cambierebbe a casa degli etero sposati? A casa degli etero non sposati? Degli etero bigotti? Degli etero rompicoglioni? Cosa cavolo cambierebbe?
Sapere che tanti omosessuali possano costruirsi una famiglia è una cosa così intollerabile? E siete tutti cristiani? Specialmente in America dove il matrimonio non rappresenta più un cavolo, dove Kim Kardashian ci guadagna un pacco di milioni di dollari in pubblicità e poi divorzia dopo 72 giorni, o dove Britney Spears si sposa per 55 ore giusto per divertimento? Americani, parlate di santità del matrimonio?
Ma andate a cagare.