Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Blog Archive

Archivio Reale


Sapete, un individuo nelle mie vergognose condizioni di omosessuale ne sente di tutti i colori. Un po' per quieto vivere e un po' per sopravvivere scelgo di ignorare tante delle sboronate in cui mi imbatto, però ho un limite pure io.
Arrivo ad un certo punto e mi frantumo le palle. La tolleranza inizia a sfuggirmi, come il mio punto vita, vedo rosso e parto di capoccia.
Succede sempre a me.
Mi imbatto in messaggi lasciati su bacheche di Facebook di amici, e non posso fare a meno di commentare.
Ma partiamo da questo video, che già da solo merita un aneurisma con embolo a scoppio.


Vabbè, l'accento del sud statunitense è un po' complicato da capire per i novellini, quindi (senza voler peccare di superbia) vi riassumo io il concetto che questo 'uomo di spirito' sta così ferventemente comunicando dall'altare: mettete tutti i gay e tutte le lesbiche in due recinti separati, di circa 100/150 miglia l'uno e lasciateli morire. Questa è l'unica soluzione contro la piaga dell'omosessualità.
Parola più, parola meno.