Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Blog Archive

Archivio Reale



Ecco, vedete?
Sono in ritardo col post di questa settimana... Maledetto trasloco.... Se continuo così, il mio Klout score andrà sotto zero e ogni volta che accenderò l'Ipad, il vuoto cosmico mi succhierà la faccia contro lo schermo...
Ma che difficile ambientarsi in una nuova città.... Avoglia a farsi seccare la lingua con la erre francese.
La mia prof mi diceva "Devi cantare Rien de Rien fino a esserne stufo per imparare a muovere la lingua correttamente ed evitar che ti si secchi la bocca..."
Professoré, io qua canto fino a farmi venire il sangue dal naso e le emorroidi, ma dopo 5 minuti sputo sabbia.
Che palle.
Parigi è meravigliosa, ma ancora non è casa. Sarà che l'appartamento per ora è una di quelle sistemazioni temporanee super-comfort per famiglie in espatrio, già arredato, completo di posate e lenzuola in cotone egiziano, accappatoi in morbida spugna, wi-fi, TV ultrapiatta ed il tostapane finto retro super tecnologico.
Sarà il servizio di piatti e bicchieri senza personalità e l'odore di parete imbiancata di fresco, sarà che andiamo avanti a DVD e fra un po' Dumbo ce lo bruciamo perché gira a manetta anche tre volte al giorno e ci manca tanto la nostra bella TV britannica, insomma, per ora mi sento ancora ospite.
Uno di quegli ospiti che, a dispetto di quanto vi prodighiate per farlo sentire a casa, soffre ancora di nostalgia.
Se poi aggiungete il fatto che maritone è a 4000 per il nuovo lavoro ed è occupatissimo (adesso quando lo chiamo mi risponde direttamente la sua nuova assistente che già mi sta sul cazzo quando dice "Je vais controler s'il peut prendere le telephone..." e io che in Italiano le ringhio "A stronza, per me la telefonata la prende SEMPRE sennò vengo giú e faccio un casino che al confronto la presa della Bastiglia è la fiera della porchetta di Ariccia!!!" tra i denti, ovvio...), vi fate un'idea.