Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Search

Loading...

Blog Archive

Archivio Reale


Ieri sera abbiamo cenato davanti alla TV, perché io, in preda a non so che tipo di euforia, non volevo perdermi l'apparizione sul balcone del nuovo papa.
Ho pure scotto la pasta, perché tra salone e cucina ci sono 15 minuti a piedi (2 in motorino, ma cerco di essere verde) e non mi sono staccato dalla diretta in tempo.
Non mi sono perso nulla però e quando Papa Francesco è apparso ero lí davanti, che mi ciucciavo gli spaghetti al sugo con mio figlio e mio marito, i nostri visi illuminati dalla luce bluastra della televisione.
"He seems nicer than the previous one..." sottolinea Maritone, "do you think he is going to make changes?"
"Non lo so."
Sono solo riuscito a dire "Non lo so".
La mia espressione seria, quasi grave (mi ero precipitato a leggere su Wikipedia chi fosse il nuovo prescelto, da notare l'enorme differenza tra la quantità ed accuratezza delle informazioni contenute in Wiki in italiano e Wiki in inglese...).
Poi la valanga di tweets e messaggi e emails di tutti voi lettori e lettrici, che in qualche modo avete capito che la mia relazione col papato e la chiesa in generale è piuttosto conflittuale.
"Non illuderti..."
"Questo è peggio del precedente..."
"Odia i gay ed il matrimonio tra persone dello stesso sesso..."
"È invischiato in faccende poco chiare, tipo il supporto del regime dittatoriale in Argentina ecc ecc..."
"Ha chiuso un occhio di fronte al rapimento e tortura di due gesuiti..."
Insomma, nell'arco di un quarto d'ora avete fatto di un Papa, un altro Torquemada (Cit. Pentapata).
"Papà, who's that man?"chiede mio figlio
"Amore, quello è il nuovo papa.."
"Papa... You are papa..." mi risponde ridendo, il viso impiastricciato di sugo.
"Sí, amore, ma è questione di accenti... È il nuovo pontefice... Il nuovo pastore..."
"Pastore.... Shepherd!"
"Bravo amore! Shepherd!"
"So... He has sheeps?"
"Sí... Ha tante tante pecore..."
"Where are they?"
"Amore, le pecore siamo noi."
"I AM NOT A SHEEP! I AM A BOY!" protesta lui alzando la voce. Un caratterino.
"Ecco, non dimenticartelo mai amore..." gli dico, baciandogli il capo.

E se solo tutti si rendessero conto che non siamo pecore, ma esseri umani, forse le cose potrebbero davvero iniziare a cambiare.
Ma dall'esterno, perché la chiesa, non dimentichiamocelo, siamo noi.

TQF xx

18 comments:

Clo said...

Riesci sempre e comunque a dire delle parole che lasciano un segno.

Marica Aprovadimamma said...

il tuo principino la sa lunga

Anita said...

di certo state crescendo un bambino molto più sveglio di tanti adulti, e direi che questo è già tantissimo :D

dabogirl said...

Io sono una donna, ma anche una pecora, e il mio Pastore, se mi allontano, si fa in quattro per venire a riprendermi.

(comunque c'è da fare una tesi su come in venti minuti cronometrati si sia passati da "mah, forse avrebbe potuto far di più" a "ha venduto i bambini dei desaparecidos" e "ha fatto uccidere due confratelli".

Inquietante)

antonella perni said...

non è per fare spam... ma ecco cosa ne pensa lui http://www.tempi.it/cosa-pensa-papa-francesco-di-matrimoni-e-adozioni-gay-e-linvidia-del-demonio?fb_action_ids=10200129579419505%2C10200127784894643%2C10200127784214626%2C10200126436300929&fb_action_types=og.likes&fb_ref=.UUGuAHG8C94.like&fb_source=other_multiline&action_object_map=%7B%2210200129579419505%22%3A323092927793743%2C%2210200127784894643%22%3A446001008807616%2C%2210200127784214626%22%3A229303690546748%2C%2210200126436300929%22%3A274999095967190%7D&action_type_map=%7B%2210200129579419505%22%3A%22og.likes%22%2C%2210200127784894643%22%3A%22og.likes%22%2C%2210200127784214626%22%3A%22og.likes%22%2C%2210200126436300929%22%3A%22og.likes%22%7D&action_ref_map=%7B%2210200129579419505%22%3A%22.UUGuAHG8C94.like%22%7D#.UUGXYBw02Sq

CosmicMummy said...

proprio oggi guardavo di lavori dei bambini che fanno religione alla scuola di mio figlio (che invece 'non si avvale'): tanti disegni di pecorelle da colorare, ogni bambino ha colorato la sua. mi ha preso un'immensa tristezza per loro.

Fra said...

I'm not a sheep, I'm a boy! :D bravo Gabriel!!
Mi sa che di meglio dell'altro, questo ha solo che, come primo impatto, sembra una persona buona.
Poco fa, ho discusso con mia mamma di questo papa, raccontandole quello che avevo letto, riassunto brevemente qui nei commenti e lei mi ha risposto che ha letto invece tante altre cose, tipo che è bravo e aiuta i poveri, vendendo anche beni della chiesa.
Almeno questo...!

thebrunette said...

..diamogli tempo...è Papa da meno di 24h!
;)))

Robin said...

Anch'io in questi giorni ero presa da una frenesia da conclave, non so bene perchè dato che non sono certo una "pecorella".
Mi spiace vedere come subito tu sia stato ricoperto di informazioni sui difetti e sugli aspetti peggiori del nuovo papa. Come diceva la Brunette qui sopra, anch'io starei ad guardare cosa fa prima di giudicarlo, nel bene e nel male (non mi basta neanche un sorriso simpatico e un approccio amichevole per pensare già che sia un "buon papa")

Mammachetesta said...

Sei un UOMO con tutte le lettere maiuscole mica solo la prima, di quelli che si trovano raramente sulla propria strada.

Viola said...

per non farti sentire solo, sappi che ce l'ha anche con noi donne http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/articoli/1085940/papa-francesco-le-donne-inette-per-la-polita.shtml

Viola said...

@dabogirl, le accuse riguardo la complicità nel regime sono di diversi anni precedenti alla nomina a Papa

Mamma Che Paura! said...

io una cosa la voglio comunque sperare (cresciuta da gesuiti): che sia pratico e ammaliatore. Ovvero: non ti piacciono le nozze gay e le donne in politica? Vienici a compromessi e trattaci tutti come persone, garantendo rispetto indipendentemente dal modo in cui decidiamo di gestire la nostra vita. Anche perché se non lo fa, credo che la Chiesa vada a picco, e di questo lui mi sembrava molto preoccupato ieri con tutte ste preghiere e riferimenti al Vescovato di Roma.

Pentapata said...

vedo come spesso "bestemmi" dietro la Chiesa, ma soprattutto prelati nel tuo caso, ecco questa cosa mi ha fatto venire in mente gli alpini. mio nonno era alpino e diceva sempre ( ma è un dire comune ) che le bestemmie degli alpini non arrivano a dio, perchè son bestemmie di frustrazione e fatica e dio le accoglie per quello che sono in realtà: preghiere. Posto che io non sono praticante e se sono credente lo sto ancora valutando da 38 anni, tu mi ricordi gli alpini che chiamano dio a modo loro anche se ai preti non piace.

Diana (Apple Pie) said...

Ho i brividi e non è la febbre...

Rabb-it said...

Concordo con the brunette, diamogli tempo.

Certo che dopo che un giornalista ha detto: ha già 76 anni sarà un pontificato breve... ed un altro ha detto che gli ricorda Giovanni Paolo I penso che il poverino ha fatto bene a domandare di pregare per lui.
:-D

No, non è una gufata, riferivo solo cose sentite altrove.
Hai presente cos'è Twitter, vero?
^_^

Castagna said...

Sei veramente una bella persona. Volevo commentare il post sulla chiesa, ma era un discorso lunghissimo e io sono in un momento di fatica cosmica per cose di famiglia, non riesco a dire e soprattutto a scrivere cose lunghissime. Ma per fortuna è andata così. Perchè a questo punto non ce n'è più bisogno, quel che dici qui elimina ogni concetto che volevo esprimere là perchè mi ha chiarito come ti senti verso la tua fede. Sei bello dentro e tuo figlio sarà come te.

neveverde said...

La gente giudica....non fa ma giudica......si prende la briga di manifestarecontro i gay invece di passare il tempo, sempre troppo breve a fare qualcosa di costruttivo......sul papa varie illazioni erano già pronte, ma qual'e la verità quella dei giornalisti, quella di chi vuole fare notizia o quella del cuore? Io mi fido di lui......