Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Blog Archive

Archivio Reale

La Texana.
La conoscete già, una delle mamme con cui vado molto d'accordo, conosciuta a scuola del Tappo.
Quest'anno torna a Houston, suo marito ha terminato il suo work-assignment ed ora può rientrare negli States, dopo appena due anni di Purgatorio.
La mia invidia si è materializzata ed ha preso la forma di una piccola scimmia verde che mi sta sulla spalla.
È brutta, mezza cieca e sputa a tutti.
Mi mancherà tanto la Texana.
Che poi si chiama Karen.
"In Texas siamo tutte Karen... Da non credere. Una noia mortale..."
Mi racconta un giorno, il famoso giorno della gita scolastica.
Karen è altissima ed è bionda da far paura.
Karen è la classica donna che ferma il traffico per strada, solo con le tette.
Ve ne ho parlato vero?
Ha due zucche che sembrano quelle di Margot in Lupin III.
Sí signori maschietti! Proprio quelle protuberanze che vi hanno provocato i primi irrefrenabili gonfiori nel basso ventre.
A me no.
Per quelli c'era Anthony di Candy Candy... Brutta fine poraccio.
Insomma, Karen è tanta, ed ha una personalità altrettanto tanta. È solare, ride facilmente, ed ha i piedi per terra.
"Come se avessi scelta... Con queste dove vado? In aria?" dice lei guardandosi le bambine (le tette...).
"Ma sono vere o sono finte?" chiedo io, all'ombra di un gigantesco albero, mentre i bambini giocano sulle altalene e noi ci sbevazziamo una limonata 'macchiata' di tequila.
"Dai, che domande... Ovvio che sono finte!" mi risponde lei, con naturalezza
"Senti qua..." mi afferra le mani, ma prima fare la fine di San Tommaso, io scatto i piedi
"NONONONO! Ti credo!" e ridiamo come due adolescenti cretini.