Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Blog Archive

Archivio Reale

No, no…. Cosa avete capito?
La trincea è esclusivamente metaforica.
Prima di tutto perché a me in mimetica non mi ci vedrete mai e vestito di rosa mi ammazzerebbero da lontano al buio, senza passare dal via e senza ritirare le 20.000 lire, secondo perché ne ho le palle piene dell'Italia che fa un passo avanti grazie agli sforzi, l'impegno, il duro lavoro di organizzazioni come lo UNAR, dapprima col beneplacito del Consiglio dei Ministri, e poi ne fa dodicimila indietro, sotto la pressione dell'unica vera lobby che esiste in Italia: i catto-benaltristi.
Abbiamo perso una grossa occasione per debellare bullismo, omofobia e razzismo nelle scuole. Abbiamo privato i nostri figli della possibilità di crescere e di essere cittadini del vero mondo, della vera società. Una società che va ben oltre le schiere di veline/calciatori/preti che rappresentano lo sprofondo culturale italiano, così accettato da tutti.
I libretti educativi dello UNAR destinati ad essere utilizzati nelle scuole, seguendo precise direttive nazionali ed internazionali, sono stati ritirati. Sono scomparsi. Bombati.
C'è gente che pensa che l'omosessualità possa essere imparata sui banchi di scuola.
C'è gente che vede in questo importantissimo tentativo di migliorare la nostra società, una macchinazione dai toni sulfurei, mirata al pervertimento delle naturali inclinazioni di ognuno di noi.
Tre libretti che avrebbero potuto iniziare a fare la differenza per chi, alla fine di un anno scolastico di bullismo, vede solo un metro di corda come alternativa.
Io ve li metto tutti e tre qui a fianco, con la speranza di aiutare chiunque abbia deciso che il silenzio è inattività e che l'inattività non cura nessun male sociale.
Scaricateveli, leggeteveli, fateli leggere.
Proponeteli ai vostri figli ed ai loro insegnanti. Decidete voi, come genitori, se i vostri figli siano pronti a sentir parlare di omosessualità e diversità come varianti del comportamento sessuale e non come soggetti da barzelletta.
Decidete voi se i vostri figli abbiano più bisogno di imparare a difendersi dai bulli o di eliminare la necessità di difendersi.
Decidete voi che tipo di società volete per i vostri figli, ma non illudetevi! Loro non aspetteranno nessun libretto, nessun referendum, nessuna predica per seguire le inclinazioni proprie della loro natura: etero, gay, lesbiche, transgender, bisex.
Un giorno, da adulti, si comporteranno di conseguenza, alla ricerca di quella validazione e felicità che SENTONO come un diritto, e le conseguenze potrebbero non piacervi.
Non lasciate che un' iniziativa che ha richiesto tanto duro lavoro e che ha dato tanta speranza ad una moltitudine di individui (non solo gay), possa essere insabbiata dietro ad una stupida schermaglia ideologica degna della Russia di Putin.
Voglio dire… PUTIN!!

Grazie!

TQF xx