Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Blog Archive

Archivio Reale

Quando proprio devi fotografarti i piedi, assicurati che ne valga la pena.
Cioè, da non credere che l'ultimo mio post risale all'8 di agosto, quando ero ancora a Roma a caccia

di cicale...
La mia vergogna infinita.
Perdono!
Volevo raccontarvi un po' (in un post che promette di essere il quarto libro de Il Signore Degli Anelli), la mia vacanza agostana alle Maldive, la prima vacanza che ci concediamo in 6 anni!
Siamo partiti con volo Emirates da Heathrow con direzione Dubai per lo scalo.
L'aereo era quello grande a due piani, l'Airbus AA380, che insieme ai tradizionali comforts presenti a bordo, vanta un'area bar dove vengono serviti cocktails e stuzzichini per tutto il viaggio, bagni extra large completi di doccia e la collezione di films, videogiochi, musica e programmi più vasta esistente a bordo di un aereo.
Diciamo che c'è abbastanza da fare a bordo per tener occupato un seienne iperattivo come il mio.
Scalo a Dubai per appena un'ora, poi volo Dubai-Malé di circa tre ore.
Ti passa in un attimo.
Carinissima la cabina dell'aereo che, una volta spente le luci per permettere ai passeggeri di riposare, ha un vero e proprio cielo stellato sulla volta!
Sognavo di poter vedere le Maldive dall'alto grazie alle telecamere esterne installate in vari punti del velivolo.
Avete presente?
Le isole sembrano delle enormi uova al tegamino in cui il tuorlo è verde, a friggere in un'enorme padella azzurra!
La mia poesia infinita!
Invece nulla.
Siamo atterrati nel mezzo di una pioggia monsonica, fittissima, grigia e bollente.
Il purgatorio.
"DITEMI CHE NON SIAMO SCAPPATI DA LONDRA PER QUESTO!"