Seguimi Via Mail!

Sotto alla Corona

My photo
Se avete voglia di parlare o se sentite che qualcosa che scrivo vi tocca da vicino, non siate timidi e mandatemi due righe... Scrivete a thequeenfather@me.com Mi fa sempre piacere!

Blog Archive

Archivio Reale



Lo scorso weekend ci è toccato Bertie, l'orsacchiotto che va in giro per la scuola, casa per casa, weekend dopo weekend, e si fa le foto, si insinua nelle famiglie e puzza da morire, dal momento che gira da mesi ed ha un diario che manco Obama.
Proprio il contatto con questo rancido animale, mi ha fatto venire in mente una cosa che volevo scrivere tempo fa.
Vaccini sí, vaccini no.
Il movimento anti-vaccinazione in generale è composto da una varietà di individui che vanno dagli ex medici (che dovrebbero essere più coscienziosi in quello che dicono), alle semi-celebrità che non hanno alcuna formazione medica, ai teorici della cospirazione anti-governativa che diffidano di tutto ciò che il governo dice o cerca di applicare.
Tutti questi si aggrappano all'errata convinzione che l'autismo sia causato dai vaccini per l'infanzia, quando l'evidenza finora raccolta parla di cause genetiche. In poche parole un vaccino può provocare autismo quanto può cambiare il colore degli occhi di un paziente.
La maggior parte dei devoti anti-vaccinazione sostiene che il composto Thimerosal ha portato ad un aumento dei casi di autismo. 
Il vaccino contro il morbillo/parotite/rosolia è loro bersaglio preferito.